Apri il menu principale

Circuito di Yas Marina

circuito automobilistico
(Reindirizzamento da Yas Marina Circuit)
Circuito Yas Marina
Tracciato di Circuito Yas Marina
Localizzazione
StatoEmirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
LocalitàAbu Dhabi
Caratteristiche
Lunghezza5 554[1] m
Curve21
Inaugurazione2009
Categorie
Formula 1
Formula 1
Tempo record1'40"279[1]
Stabilito daSebastian Vettel
suRed Bull RB5
il1º novembre 2009
record in gara
Mappa di localizzazione

Coordinate: 24°28′12.88″N 54°36′21.87″E / 24.470244°N 54.606075°E24.470244; 54.606075

Il circuito Yas Marina è un circuito automobilistico entrato a far parte del calendario del mondiale di Formula 1 a partire dalla stagione 2009. Come molti tracciati del campionato costruiti di recente, è stato disegnato da Hermann Tilke.[2] Posto sull'Isola Yas, a circa 30 minuti dalla città di Abu Dhabi, il circuito si snoda tra campi da golf, parchi a tema e hotel extralusso[3]; ha ospitato il secondo gran premio del Medio Oriente dopo quello del Bahrein. Nel primo anno del GP, Kimi Räikkönen ha analizzato a fondo il circuito, definendolo in seguito "la prima parte è ok il resto è una merda"[4].

ComposizioneModifica

 
Vista satellitare dell'attuale circuito

Il circuito è stato costruito dalla compagnia Aldar Properties, costruttrice anche del parco tematico sull'automobilismo, il Ferrari World, una marina, aree residenziali, un parco acquatico, nonché strutture alberghiere e di divertimento. Il circuito conta di ventuno curve, vi sono quattro grandi tribune (Main Grandstand, West Grandstand, North Grandstand e South Grandstand) e ha una caratteristica uscita dei box che passa sotto la pista[5]. Difficoltà nella costruzione sembravano mettere in dubbio la gara per il 2009, ma poi i lavori sono proceduti alacremente[6] e il circuito è stato consegnato alla metà di settembre 2009[7]. Il 7 ottobre 2009 il tracciato ha ottenuto l'approvazione finale da parte della FIA.[8] Bruno Senna è stato il primo pilota a completare un giro sul circuito.

CostruzioneModifica

 
Uno dei rettilinei del circuito durante una manifestazione podistica. La pista è dotata di due rettilinei di partenza con relative corsie box.

La costruzione è stata affidata alla Cebarco-WCT WLL, indicata dal proprietario, l'Aldar Properties. Tra le altre ditte coinvolte vi sono la KAH, la Voltas, la PKE-Siemens, l'Able-Middle East, l'Hamilton International, la Bau Bickhardt e la Unger Steel.

Il 28 agosto 2009 viene annunciato che l'inizio della gara è posticipato alle 17 ore locali, in modo che la gara inizi col sole e termini al tramonto[9], e per venire incontro alle esigenze del pubblico europeo.

Per tale ragione il circuito è dotato di un impianto di illuminazione permanente, simile a quello utilizzato nel circuito di Losail in Qatar. L'illuminazione è fornita dalla Musco Lighting, la stessa che ha approntato il circuito qatariota.

Nel febbraio 2010 si ha avuto notizia della cessione della struttura, da parte dell'Aldar, al governo di Abu Dhabi.[10]

Modifica

L'avveniristico circuito viene sponsorizzato dalla compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti, Etihad Airways la quale aveva all'epoca dell'apertura dell'impianto un contratto di partenariato con la Scuderia Ferrari.

GareModifica

 
Fasi di gara del Gran Premio di Abu Dhabi del 2010

Il primo Gran Premio viene disputato il 1º novembre 2009 e viene vinto da Sebastian Vettel su Red Bull Racing-Renault. Il pilota tedesco si è aggiudicato anche le edizioni del 2010 e del 2013 (nella prima occasione conquistò anche il suo primo titolo iridato), mentre le restanti edizioni sono state vinte da Lewis Hamilton (nel 2011, nel 2014, vittoria che coincise con la conquista del secondo titolo mondiale) 2016, 2018, da Valtteri Bottas (nel 2017), da Kimi Räikkönen (nel 2012) e da Nico Rosberg nel 2015.

Albo d'oro della Formula 1Modifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) FORMULA 1 ETIHAD AIRWAYS ABU DHABI GRAND PRIX 2019, su formula1.com. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) Yas Marina Circuit construction progressing (gulfnews.com), 12 settembre 2008. URL consultato il 6 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 29 gennaio 2009).
  3. ^ Abu Dhabi, theme park e hotel extralusso: tutto pronto per la F1, F1WEB.it, 28 ottobre 2009. URL consultato il 12 novembre 2011.
  4. ^ Abu Dhabi 2009, Raikkonen battezza la pista: “È una merda”, Motorsportitalia.net, 19-11-16.
  5. ^ (EN) Abu Dhabi breaks cover, in Autosport, vol. 194, nº 4, ottobre 2008, pp. p. 10.
  6. ^ Il circuito Yas Marina esce dalla sabbia, it.f1-live.com, 6 maggio 2009. URL consultato il 6 maggio 2009.
  7. ^ Abu Dhabi pronto in questa settimana, f1.gpupdate.net, 16 settembre 2009. URL consultato il 19 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 22 settembre 2009).
  8. ^ (EN) Jonathan Noble, Abu Dhabi track gets final FIA approval, su autosport.com, 9 ottobre 2009. URL consultato il 9 ottobre 2009.
  9. ^ (FR) Le GP d'Abu Dhabi se courra au crépuscule, fr.f1-live.com, 28 agosto 2009. URL consultato il 29 agosto 2009.
  10. ^ (FR) Aldar vend le circuit Yas Marina, autohebdo.fr, 17 febbraio 2010. URL consultato il 17 febbraio 2010.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1