Ye Ithopya Ayer Hayl

Ye Ithopya Ayer Hayl
Armée de l'air Ethiopienne
Descrizione generale
Attiva18 agosto 1929 - oggi
NazioneEtiopia Etiopia
ServizioForze armate etiopi
Tipoaeronautica militare
Dimensione3 000 effettivi, 67 aeromobili.
Battaglie/guerreGuerra d'Etiopia
Guerra civile in Etiopia
Guerra dell'Ogaden
Guerra Etiopia-Eritrea
Comandanti
Comandante attualeMolla Hailemariam
Capo cerimonialeMichael Teka
Simboli
CoccardaNew roundel of Ethiopia.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

L'Aeronautica militare etiope ; in amarica የኢትዮጵያ አየር ሃይል, Ye Ithopya Ayer Hayl, o anche, in lingua inglese, Ethiopian Air Force (ETAF), è l'attuale aeronautica militare dell'Etiopia e parte integrante, assieme a Esercito e Marina militare, delle Forze armate etiopi.

Aeromobili in usoModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2020)[1][2]
Note Immagine
Aerei da combattimento
Sukhoi Su-27 Flanker   Russia Aereo da caccia
conversione operativa
Su-27
Su-27UBK
14[1][2]
1[3][1][2]
37 Su-27 e 2 Su-27UB consegnati.[1] Un esemplare biposto Su-27UBK è andato distrutto ad ottobre 2019.[3]
Mikoyan-Gurevich MiG-23 Flogger   Russia caccia intercettore
conversione operativa
MiG-23BN
MiG-23UM
8[1][3][2]
2[2]
56 MiG-23BN consegnati, mentre non si conosce il numero dei MiG-23UM effettivamente consegnati.[1] L'effettiva presenza ed il numero di questi aerei rimane incerta.[1] su airliners.net
Mikoyan-Gurevich MiG-21 Fishbed-J   Russia caccia intercettore
conversione operativa
MiG-21MF
MiG-21UM
10[1]
4[1]
95 MiG-21MF Fishbed-J e 5 MiG-21UM Mongol-B consegnati.[1] L'effettiva presenza ed il numero di questi aerei rimane incerta, anche se operativi, sono stati relegati a compiti addestrativi.[1]
Aerei da addestramento
Aero L-39 Albatros   Rep. Ceca aereo da addestramento L-39Z 10[1][2] 21 L-39Z consegnati.[1] su airliners.net
Grob G 120   Germania aereo da addestramento G120TP 6[4] 6 G 120TP ordinati a giugno 2019 con consegne completate tra l'agosto ed il settembre dello stesso anno.[4] Un ulteriore contratto per altri 6 esemplari dovrebbe essere formalizzato a dicembre 2019.[4]
Alenia Aermacchi SF-260   Italia aereo da addestramento SF-260TP 4[1][2] 23 SF-260TP consegnati.[1]
Aerei da trasporto
Antonov An-12 Cub   Ucraina Aereo da trasporto An-12 3[1][2] 12 An-12 Cub-A consegnati.[1] su airliners.net
Antonov An-32 Cline   Ucraina aereo da trasporto An-32 1[1][2] 1 An-32 Cline consegnato.[1]
Lockheed C-130 Hercules   Stati Uniti Aereo da trasporto C-130B
C-130E
1[1][5]
1[1][2][6][5]
4 C-130B e 1 C-130E ex USAF consegnati nel 2014 e nel 2018.[1][6][5]
de Havilland Canada DHC-6 Twin Otter   Canada Aereo da trasporto DHC-6-300 1[1][2] 1 DHC-6-300 consegnato.[1]
Yakovlev Yak-40 Codling   Russia Aereo da trasporto Yak-40 1[1] 1 Yak-40 consegnato.[1]
Elicotteri
Mil Mi-8 Hip   Russia Elicottero utility Mi-8
Mi-17
14[1][2] 18 tra Mi-8 e Mi-17 consegnati.[1] su airliners.net
Mil Mi-24 Hind   Russia Elicottero d'attacco Mi-24D
Mi-24P
Mi-24V
8[1][2] 25 tra Mi-24D, Mi-24P e Mi-24V consegnati.[1]
Sud-Aviation SA 316 Alouette III   Francia elicottero utility SA 316B 3[1][2] 20 SA 316B consegnati.[1]
AgustaWestland AW139   Italia elicottero utility AW139 1[1] 1 AW139 consegnato.[1]

Aeromobili ritiratiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah "Le forze aeree del mondo. Etiopia" - "Aeronautica & Difesa" N. 399 - 01/2020 pag. 70
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n (EN) World Air Force 2020 (PDF), su Flightglobal.com, p. 16. URL consultato il 13 gennaio 2020.
  3. ^ a b c "ETHIOPIAN AIR FORCE SUKHOI SU-27 FIGHTER JET CRASH, NO SURVIVORS", su africanmilitaryblog.com, 13 ottobre 2019, URL consultato il 14 ottobre 2019.
  4. ^ a b c "ETHIOPIA TO ORDER MORE GROB TRAINERS", su janes.com, 10 dicembre 2019, URL consultato il 10 dicembre 2019.
  5. ^ a b c "Etiopia. In servizio un altro C-130E" - "Aeronautica & Difesa" N. 385 - 11/2018 pag. 70
  6. ^ a b "ETHIOPIA RECEIVES SURPLUS US HERCULES AIRLIFTER" Archiviato il 9 giugno 2018 in Internet Archive., su janes.com, 6 giugno 2018, URL consultato il 8 giugno 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 1783 0422