Apri il menu principale

Zakk Wylde

chitarrista, cantante e compositore statunitense

BiografiaModifica

All'età di otto anni iniziò a suonare la chitarra dedicandovisi seriamente verso i quattordici anni, prendendo lezioni dal figlio del suo insegnante di football LeRoy Wright. Sempre in adolescenza formò la sua prima band, gli Stone Henge, in cui suonava canzoni di Ozzy Osbourne, Black Sabbath e Rush. Proprio in quel periodo conobbe Barbaranne Caterina, sua compagna di classe alla Jackson Memorial High School e che poi diventerà sua moglie.

Dopo il diploma nel 1985, all'età di diciotto anni trovò lavoro in un supermarket senza tuttavia trascurare la musica: in questo periodo militò negli Zyris, in cui rimpiazzò Dave Linsk (in seguito nella thrash metal band Overkill). Da questo momento scelse lo pseudonimo "Zakary Wyland", ispirandosi al Dr. Zachary Smith, personaggio della serie TV Lost in Space.

La sua tecnica strumentale raggiunse livelli eccelsi tant'è che, non ancora ventenne, divenne docente di chitarra a Jackson (New Jersey).

L'incontro con Ozzy OsbourneModifica

Un giorno il chitarrista sentì alla radio, durante lo show di Howard Stern, che Ozzy Osbourne, ex cantante dei Black Sabbath in piena carriera solista, stava cercando un chitarrista dopo l'abbandono di Jake E. Lee; Jeffrey era un grandissimo fan dei Sabbath e del primo chitarrista di Ozzy, Randy Rhoads, e pertanto decise di tentare di diventare il suo nuovo chitarrista.

Con l'aiuto di un suo amico e collega negli Zyris, Jim Matlosz, registrò una demo di cinque tracce contenente dei riff, gli assoli di Flying High Again e di Mr. Crowley (brani di Osbourne originariamente suonati da Rhoads) nonché alcuni pezzi per chitarra classica, allegando anche delle foto. Terminata l'audizione tornò a casa credendo che fosse stato tutto inutile, ma qualche settimana dopo venne contattato da Sharon Osbourne, moglie e manager di Ozzy, che gli propose di entrare nella band del marito: a soli diciannove anni entrò quindi a far parte della band di Osbourne. Una volta ottenuto il posto cambiò ufficialmente il suo nome in Zakk Wylde, prendendo spunto dal nome di un investigatore di un suo fumetto preferito.

Nell'agosto del 2009 Zakk è stato licenziato improvvisamente durante i lavori sul nuovo disco di Ozzy, lasciando l'amaro in bocca al chitarrista e amico. È stato annunciato negli ultimi giorni di aprile 2017, che Zakk Wylde tornerà a far parte della band di Ozzy Osbourne per un tour negli USA e per la registrazione del nuovo album di Ozzy previsto per il 2018, sostituendo quindi il chitarrista Gus G.

Altre attivitàModifica

 
Zakk Wylde con i Black Label Society nel 2015

Oltre all'attività con Osbourne Zakk ha partecipato a innumerevoli progetti: tra i più noti si può menzionare la collaborazione nei Black Label Society, un gruppo hard rock/heavy metal da lui stesso fondato e tuttora in attività. È stato inoltre fondatore della band southern rock Pride & Glory, che realizzò solamente un album omonimo.

Nel 1996 incise un album solista intitolato Book of Shadows, caratterizzato da uno stile musicale che voleva sperimentare da tempo. Il chitarrista ha collaborato anche con Derek Sherinian, ex tastierista dei Dream Theater, incidendo album come Inertia e Black Utopia.

Wylde ha anche partecipato alla composizione del disco tributo ai Led Zeppelin, ha suonato alcune tracce nell'album solista dell'ex batterista dei Black Sabbath Bill Ward e con i Damageplan del suo amico Dimebag Darrell, nel loro unico album in studio New Found Power e precisamente nel brano Soulbleed.

Nel 2008 ha prestato la sua immagine al videogioco Guitar Hero World Tour: durante la modalità carriera è possibile scontrarsi con lui e suonarci insieme. Wylde appare inoltre come chitarrista nelle due canzoni di Ozzy presenti nel gioco (Crazy Train e Mr. Crowley) e ha concesso l'utilizzo di una canzone dei Black Label Society.

Nel gennaio 2016 annuncia che il suo secondo disco solista, intitolato Book of Shadows II, verrà pubblicato l'8 aprile 2016 dalla E1 Music[2].

Vita privataModifica

Zakk è sposato con Barbaranne e ha quattro figli: una femmina chiamata Hayley-Rae e tre maschi, Jesse John Michael (chiamato così dal vero nome di Ozzy Osbourne, ovvero John Michael), Hendrix Halen Michael Rhoads (nomi presi da Jimi Hendrix, Eddie Van Halen, Mike Piazza e Randy Rhoads) e Sabbath Page Wielandt (nomi presi dai Black Sabbath e Jimmy Page), nato il 4 luglio 2012. Lui e la sua famiglia vivono a Los Angeles. Zakk è un devoto cattolico.

Lo stileModifica

 
Zakk al Gods of Metal del 2005, a Bologna

Lo stile musicale di Wylde trae ispirazione da musicisti di vario genere e le influenze principali provengono da chitarristi heavy metal come Eddie Van Halen, Tony Iommi e Randy Rhoads. Zakk ha ampie vedute musicali ed è appassionato anche di generi come jazz, blues e country e segue altri chitarristi come Frank Marino, Albert Lee, John McLaughlin e Al Di Meola.

Il suo stile è caratterizzato dal preponderante utilizzo di armonici artificiali, i quali permettono di emettere suoni simili a dei fischi. La sua tecnica di solo si contraddistingue per l'utilizzo della scala pentatonica minore che esegue a plettrate alternate creando un distintivo attacco inatteso, comparato allo stile più fluido di altri chitarristi.

Un'ulteriore caratteristica dello stile di Zakk è l'uso frequente del chicken picking, una tecnica che è solitamente utilizzata nella musica country e difficilmente riscontrabile nel metal. Probabilmente è stato ispirato in ciò da Albert Lee, uno dei suoi artisti di riferimento.

Zakk è rinomato anche per l'uso delle chitarre Gibson Les Paul recanti un bersaglio sul corpo, design che utilizza per differenziarsi da Randy Rhoads che invece suonava una Les Paul bianca. Ironicamente uno dei setup di chitarra che Zakk preferisce è proprio il "Flying V" di Rhoads.

Amicizie e ostilitàModifica

Wylde era un ottimo amico di Dimebag Darrell, chitarrista dei Pantera e dei Damageplan ucciso da un pazzo nel 2004, tanto che era loro consuetudine scambiarsi spesso le chitarre. Dimebag diede a Zakk una chitarra con lo stesso corpo della sua ma con il caratteristico design bullseye; i due, inoltre, avrebbero dovuto formare assieme a Kerry King degli Slayer (anch'egli stretto amico di Zakk e Dimebag) un trio di chitarristi come il G3 di Joe Satriani ma di genere metal. Questo progetto venne ideato da King ma la morte di Darrell lo spinse a mettere da parte quest'idea. Dopo la sua scomparsa Wylde gli dedicò il brano In This River contenuto nell'album Mafia (in realtà scritto prima della morte di Darrell e solo in seguito reso come omaggio al defunto chitarrista).

Nel 1994 Wylde conobbe Shannon Hoon, cantante dei Blind Melon. I due divennero grandi amici, tant'è che iniziarono a lavorare insieme su del materiale discografico, ma questa collaborazione non fu mai terminata a causa della dipendenza da eroina di Hoon. Wylde gli fu sempre vicino e cercò di aiutarlo nel superare i problemi con la droga ma fu tutto inutile e il cantante morirà nel 1995. Il chitarrista dedicò anche a Hoon un brano, Throwin' It All Away, contenuto in Book of Shadows.

Wylde nutre anche certe antipatie nei confronti di alcuni musicisti: una volta venne infatti ospitato in uno show televisivo americano, l'Aqua Teen Hunger Force, e in questa sede dichiarò che odia i Limp Bizkit e specialmente il loro frontman Fred Durst. Tale sentimento non è dovuto a questioni personali ma al fatto che Wylde non sopporta la risonanza mediatica di Durst nel mondo della musica e del gossip[3].

Zakk ha anche una buona amicizia con Slash, chitarrista dei Guns N' Roses. A metà degli anni novanta Wylde fu contattato dai Guns, che gli chiesero di provare con loro, e suonò con la band per due settimane, ma alla fine gli fecero sapere di non aver bisogno di lui.

RiconoscimentiModifica

  • Posizione numero 8 nella classifica dei migliori chitarristi metal secondo Guitar World.[4]

DiscografiaModifica

Con Ozzy OsbourneModifica

Con i Pride & GloryModifica

Da solistaModifica

Con i Black Label SocietyModifica

Con Derek SherinianModifica

  • 2001 - Inertia (chitarra nei brani Frankenstein, Evel Knievel, What A Shame)
  • 2003 - Black Utopia (chitarra nei brani Nightmare Cinema, Axis Of Evil, Black Utopia)
  • 2004 - Mythology (chitarra nei brani Day Of The Dead, God Of War, The River Song)
  • 2006 - Blood of the Snake (chitarra nei brani Man With No Name, Blood Of The Snake, The Monsoon)
  • 2009 - Molecular Heinosity (chitarra nei brani Wings Of Insanity, So Far Gone)

Altre apparizioniModifica

  • 1989 - Artisti Vari - Make a Difference: Stairway to heaven/Highway to Hell (chitarra nei brani Purple Haze di Ozzy Osbourne e Rock And Roll)
  • 1990 - Bill Ward - Ward one - Along the way (chitarra nel brano Pink Clouds An Island)
  • 1991 - Dweezil Zappa - Confessions (chitarra solista nei brani Helpless, Stayin' Alive)
  • 1991 - Britny Fox - Bite Down Hard (chitarra solista nel brano Six Guns Loaded)
  • 1992 - Artisti Vari - Guitars that Rule the World (presente con il brano Farm Fiddlin')
  • 1992 - Coven, Pitrelli, Reilly - C.P.R. (chitarra nei brani CPR e I Wish)
  • 1992 - Artisti Vari - L.A. Blues Authority (presente con il brano Baby Please Don't Go)
  • 1993 - Stevie Salas - The Electric Pow Wow (chitarra nei brani Too Many Mountains e Teenage Love Affair)
  • 1993 - Lynyrd Skynyrd - Still Burning Strong (chitarra acustica nei brani Coming Home, Charlie Daniels Improvisation, Down South Jukin, Mississippi Kid, Things Goin' On, Made In The Shade e Ballad Of Curtis Loew)
  • 1994 - Blackfoot - After the Reign (chitarra nel brano After The Reign)
  • 1997 - Carmine Appice - Carmine Appice's Guitar Zeus 2 (chitarra solista nel brano Code 19)
  • 1997 - Nobuteura Mada - Hard Pressed (chitarra nel brano Kimi Dake No Tomorrow)
  • 1997 - Tokma - Love (chitarra nel brano Love)
  • 1998 - Artisti Vari - Merry Axemas, Vol. 2: More Guitars For Christmas (presente con il brano White Christmas)
  • 1998 - Marcy - Re-set
  • 2000 - Artisti Vari - Die Besten Aus Dem Wilden Westen - The "Two-Thousend & One" - Edition (chitarra, voce e basso nel brano All For You)
  • 2001 - Artisti Vari - Ozzfest 2001: The Second Millennium
  • 2001 - Artisti Vari - Rock Star (Music From The Motion Picture) (chitarra nei brani Livin' The Life, We All Die Young, Blood Pollution, Stand Up, Wasted Generation, Long Live Rock And Roll)
  • 2001 - Artisti Vari - Themes of Horror
  • 2002 - Artisti Vari - Ozzfest 2002
  • 2004 - Damageplan - New Found Power (chitarra nel brano Reborn)
  • 2005 - Fozzy - All That Remains (chitarra nel brano Wanderlust)
  • 2009 - Dope - Addiction
  • 2010 - My Darkest Days - Porn Star Dancing
  • 2011 - Leslie West - Unusual Suspects (chitarra nei brani Nothing's Changed e The Party's Over)
  • 2011 - Jamey Jasta - Jasta (chitarra nel brano The Fearless Must Endure)
  • 2011 - Black Veil Brides - Rebels EP (chitarra nel brano Unholy)
  • 2012 - The Rippingtons Featuring Russ Freeman - Built to Last (chitarra solista nel brano Monument/Monolith)
  • 2017 - Andrew McKeag Band - Andrew McKeag Band (chitarra nel brano Never In My Life)

Tribute albumModifica

VideografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c allmusic.com - Zakk Wylde
  2. ^ (EN) ZAKK WYLDE To Release 'Book Of Shadows II' In April, su blabbermouth.net, 14 gennaio 2016. URL consultato l'11 marzo 2016.
  3. ^ Intervista a Zakk Wylde su www.metal-rules.com
  4. ^ GUITAR WORLD's 100 Greatest Heavy Metal Guitarists Of All Time, su blabbermouth.net. URL consultato il 15 giugno 2015.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19884066 · ISNI (EN0000 0001 1561 6519 · LCCN (ENn91106662 · GND (DE134965957 · BNF (FRcb14055780c (data) · WorldCat Identities (ENn91-106662