Apri il menu principale

Zambia Air Force

(Reindirizzamento da Zambian Air Force)
Zambian Air Force and Air Defence Command
Aeronautica militare e comando di difesa aerea dello Zambia
Descrizione generale
Attiva1968 – oggi
NazioneZambia Zambia
TipoAeronautica militare
Dimensione118 velivoli (al 2018)
Guarnigione/QGLusaka
Parte di
Comandanti
Comandante attualeTenente generale Erick Chimese
Degni di notaTenente generale Ronnie Shikapwasha
Simboli
CoccardaRoundel of Zambia.svg
Distintivo di codaFin Flash of Zambia.svg
BandieraAir Force Ensign of Zambia.svg
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia
Uno Xian MA60 dell'Aeronautica militare zambiana in sosta all'Aeroporto Internazionale di Lusaka.

La Zambian Air Force (ZAF) è la forza aerea e l'elemento per le operazioni aeree della Forza di Difesa dello Zambia.

Dopo la creazione della Repubblica dello Zambia nel 1964, l'ex Northern Rhodesian Air Wing era stata ribattezzata Brigata Aerea della Zambia, che durò fino al 1968, quando fu fondata la Zambian Air Force.

Le missioni principali della Air Force sono per difendere i confini della Zambia e proteggere il suo spazio aereo. Inoltre, offre varie forme di supporto aereo per altri dipartimenti governativi. Quindi, vola anche la ricognizione, Trooping e le missioni di trasporto per la polizia e i ponti aerei forniture mediche e il personale in aree inaccessibili. Infine, l'organizzazione prevede il trasporto di emergenza in caso di necessità. Una delle più recenti operazioni di soccorso montato dalla Air Arm si è verificato nei primi mesi del 2007, quando è venuto in aiuto delle vittime delle inondazioni nella provincia nord-occidentale. Pochi dettagli sono disponibili sul schieramento della forza, ma gli elementi di combattimento si intendono situato a Lusaka (K-8), Mbala (MB-326) e Mumbwa (MiG-21), con la piccola flotta di aerei da trasporto ed elicotteri utility inoltre secondo come riferito di stanza a Lusaka.

Aeromobili in usoModifica

Aeromobile Origine Tipo Versione
(denominazione locale)
In servizio
(2018)[1]
Note
Aerei da combattimento
Mikoyan-Gurevich MiG-21 Fishbed   Russia caccia multiruolo MiG-21-2000 10[1] Si tratta di MiG-21MF convertiti dalla IAI israeliana allo standard MiG-21-2000.
Shenyang J-6   Cina caccia multiruolo
conversione operativa
F-6A
FT-6
8[1]
2[1]
Aerei da addestramento
Hongdu K-8 Karakorum   Cina aereo da addestramento avanzato K-8P 16[1][2]
Hongdu L-15 Lie Ying   Cina aereo da attacco leggero
aereo da addestramento avanzato
L-15AFT 6[1][3][4] 6 ordinati nel 2014.[1][3] La variante scelta è la L-15AFT (Attack, Fighter, Trainer) e le consegne termineranno nel 2017.[4][2]
Aermacchi SF-260   aereo da addestramento basico SF-260TW 13[1][5]
Aermacchi MB-326   Italia aereo da addestramento avanzato
aereo da attacco leggero
MB-326GB
MB-326K9
10[5] 25 tra MB-326GB e MB-326K9 consegnati a partire dagli anni settanta,

10 dei quali dovrebbero essere ancora in servizio.[3]

Saab MFI-15 Safari   Svezia aereo da addestramento basico MFI-15 15[1]
Aerei da trasporto
Harbin Y-12   Cina aereo da trasporto leggero Y-12 8[1]
Xian MA60   Cina aereo da trasporto tattico MA-60 1[1]
Alenia C-27J Spartan   Italia aereo da trasporto tattico C-27J 0 2 C-27J ordinati a settembre 2015 che saranno consegnati nel primo trimestre del 2018.[6][5][7][1][8]
Gulfstream G650   Stati Uniti aereo da trasporto VIP G650 1[8] 1 consegnato a marzo 2019, sarà utilizzato per il trasporto presidenziale.[8]
Sukhoi Superjet 100   Russia aereo da trasporto VIP SSJ 100 1[8] 1 acquistati, sarà consegnato entro tutto il 2019.[8]
Elicotteri
Mil Mi-17 Hip   Russia elicottero da trasporto tattico medio Mi-171 5[1]
Bell UH-1 Iroquois   Stati Uniti elicottero utility UH-1H 12[1]
Bell 206   Stati Uniti elicottero utility B206 2[1]
Bell 212   Stati Uniti elicottero utility B212 1[1]
Harbin Z-9 Haitun   Cina elicottero medio Z-9 7[1][2] 7 consegnati.[2]

Aeromobili ritiratiModifica

ComandantiModifica

  •  ? al 1997 Tenente Generale Ronnie Shikapwasha
  • c. 2001 Tenente Generale Kayumba Sande
  •  ? al 2006 Tenente Generale Christopher Singogo
  • 2006-2010 Tenente Generale Samuel Mapala
  • 2010-2011 Maggiore Generale Andrew Sakala
  • 2011 Tenente Generale Erick Chimes

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q (EN) World Air Force 2019 (PDF), su Flightglobal.com, p. 34. URL consultato il 12 gennaio 2019.
  2. ^ a b c d "La Cina sul mercato globale della difesa" - "Rivista italiana difesa" N. 9 - 09/2017 pp. 44-53
  3. ^ a b c "AAD 2016: ZAMBIAN L-15s MAKE FIRST PUBLIC APPEARANCE" Archiviato il 21 ottobre 2016 in Internet Archive., su janes.com, 16 settembre 2016, URL consultato il 21 ottobre 2016.
  4. ^ a b "La prima apparizione degli L-15 dello Zambia" - "Aeronautica & Difesa" N. 361 - 11/2016 pag. 69
  5. ^ a b c "CONSEGNA IMMINENTE PER I C-27J DELLO ZAMBIA", su analisidifesa.it, 4 gennaio 2018, URL consultato il 4 gennaio 2018.
  6. ^ "ZAMBIAN C-27J SPARTAN BUY CONFIRMED" Archiviato il 22 dicembre 2017 in Internet Archive., su janes.com, 20 dicembre 2017, URL consultato il 20 dicembre 2017.
  7. ^ "In consegna due C-27J alla Zambian Air Force" - "Aeronautica & Difesa" N. 379 - 05/2018 pag. 22
  8. ^ a b c d e "ZAMBIAN AIR FORCE RECEIVES NEW PRESIDENTIAL JET", su defenceworld.net, 13 marzo 2019, URL consultato il 13 marzo 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica