Apri il menu principale

PercorsoModifica

Il torrente nasce in Piemonte dal Bric Tavella (838 m) e si dirige inizialmente verso nord. Passato poco lontano da Castelnuovo di Ceva nei pressi di Montezemolo ruota decisamente a destra assumendo una direzione da ovest a est che manterrà grossomodo fino alla confluenza.

Fiancheggiato dall'autostrada A6 Torino-Savona riceve le acque del rio Barchei, il suo maggiore affluente che scendendo dai rilievi a sud di Murialdo segna per un certo tratto il confine tra Piemonte e Liguria[2]. Ormai entrato in Liguria lo Zemola lambisce la zona centrale di Roccavignale e va a gettarsi nella Bormida di Millesimo da sinistra a 417 metri di quota.[3]

Affluenti principaliModifica

  • Destra idrografica:
    • rio Barchei;
    • rio Magninè:
    • rio SPinze.
  • Sinistra idrografica:
    • rio di Armagna.

PescaModifica

Il bacino del torrente è ricco soprattutto di barbi, vaironi e trote fario, e sono anche presenti i gamberi di fiume.[4]

NoteModifica

  1. ^ Atlante dei piani, Autorità di bacino del fiume Po. URL consultato il 12 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2009).
  2. ^ Carta turistica ed escursionistica - Provincia di Savona in scala 1:50.000; ed. Provincia di Savona
  3. ^ Carta tecnica regionale su Limiti Amministrativi (Comunali, Provinciali, Regionali) sc. 1:25000, su geoportale.regione.liguria.it, Regione Liguria, 2011.
  4. ^ Terza carta ittica della provincia di Savona (PDF), su cartonline.provincia.savona.it, 27 novembre 2009. URL consultato il 13 aprile 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica