Zheng Qinwen

tennista cinese

Zheng Qinwen[1] (郑钦文S, Zhèng QīnwénP; Shiyan, 8 ottobre 2002) è una tennista cinese.

Zheng Qinwen
Zheng Qinwen allo US Open 2023
Nazionalità Bandiera della Cina Cina
Altezza 178 cm
Tennis
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 183 – 78 (70.11%)
Titoli vinti 2
Miglior ranking 7ª (29 gennaio 2024)
Ranking attuale
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open F (2024)
Bandiera della Francia Roland Garros 4T (2022)
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 3T (2022)
Bandiera degli Stati Uniti US Open QF (2023)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 8 – 13 (38.1%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 724ª (26 ottobre 2020)
Ranking attuale ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open
Bandiera della Francia Roland Garros
Bandiera del Regno Unito Wimbledon 1T (2022)
Bandiera degli Stati Uniti US Open
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte 1 - 1 (50%)
Titoli vinti 0
Risultati nei tornei del Grande Slam
Bandiera dell'Australia Australian Open -
Bandiera della Francia Roland Garros -
Bandiera del Regno Unito Wimbledon -
Bandiera degli Stati Uniti US Open -
Palmarès
 Giochi asiatici
Oro Hangzhou 2022 Singolare
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 28 gennaio 2024

Vincitrice di due titoli WTA, nelle prove del Grande Slam si è spinta fino alla finale agli Australian Open 2024, in seguito alla quale ha raggiunto la settima posizione della classifica mondiale.

Carriera modifica

2021: esordio nel circuito maggiore modifica

Nell'estate del 2021 Zheng prende parte agli Internazionali Femminili di Palermo, sua prima apparizione nel tabellone principale di un torneo nel circuito WTA. Superati in scioltezza i due turni di qualificazione, accede al tabellone principale del torneo dove coglie contestualmente la sua prima vittoria nel circuito maggiore ai danni della seconda testa di serie Ljudmila Samsonova. In seguito viene sconfitta in due set da Jaqueline Cristian. Conclude la stagione superando le qualificazioni nei tornei indoor di Mosca e Courmayeur. In entrambi i casi subisce una sconfitta al primo turno del tabellone principale.

2022: prima finale WTA, primo titolo WTA 125, ottavi di finale a Parigi e top 30 modifica

Zheng inaugura la stagione 2022 con la partecipazione al torneo 250 di Melbourne dove, garantitasi l'accesso al tabellone principale superando le qualificazioni, si spinge fino alla sua prima semifinale WTA grazie alle vittorie su Mai Hontama, l'ex numero uno del mondo Vera Zvonarëva e Ana Konjuh. Si arrende solo alla seconda testa di serie e futura vincitrice del torneo Simona Halep. Dopodiché Zheng supera tutti e tre i turni di qualificazione che le valgono l'accesso al suo primo tabellone principale del Grande Slam all'Australian Open. Grazie alla vittoria in tre set su Aljaksandra Sasnovič ottiene la sua prima vittoria nel tabellone principale di un Major. Al secondo turno cede alla numero cinque del mondo Maria Sakkarī, che le infligge un 6-1, 6-4. I risultati ottenuti nei primi due tornei disputati nella stagione le permettono di accedere tra le prime cento del mondo, raggiungendo precisamente l'80ª posizione.

Il ranking ottenuto le permette di accedere direttamente al tabellone principale del secondo Slam stagionale, il Roland Garros. A Parigi supera facilmente Maryna Zanevs'ka, per poi rimontare la diciannovesima testa di serie e già vincitrice del torneo Simona Halep, vendicando la sconfitta subita a gennaio.[2][3] Al terzo turno approfitta del ritiro di Alizé Cornet dopo essersi trovata avanti per 6-0, 3-0 e così raggiunge per la prima volta la seconda settimana di uno Slam alla sua seconda partecipazione complessiva in un torneo di questa portata. Nei sui primi ottavi Slam si ritrova opposta alla numero uno del mondo Iga Świątek, in striscia positiva da trentuno incontri. Zheng riesce a strappare il primo set alla polacca al tie-break dopo essersi trovata sotto 5-2 nel parziale, per poi capitolare nei successivi due set, complice anche un infortunio: 7–6(5), 6-0, 6-2 il punteggio finale.[4] Grazie all'ottimo risultato ottenuto prosegue la scalata della tennista cinese fino alla 55ª posizione mondiale.

La settima successiva vince il suo primo titolo WTA 125 a Valencia, e grazie ai punti derivanti entra tra le prime cinquanta del mondo raggiungendo la 46ª posizione; supera contestualmente Zhang Shuai, cosi da diventare la tennista cinese con il più alto piazzamento nel ranking. Nella sua corsa al titolo ha estromesso Andrea Lázaro García, Irina Maria Bara, Réka Luca Jani, Nuria Parrizas-Diaz e nell'ultimo atto la connazionale Wang Xiyu. La transizione sull'erba si concretizza in due sconfitte al primo turno nei tornei di Berlino e Eastbourne; Zheng ritrova la vittoria a Wimbledon, dove si impone su Sloane Stephens e Greet Minnen senza perdere set, prima di arrendersi alla futura vincitrice Elena Rybakina per 6(4)–7, 5-7.

Ritorna in campo esattamente un mese dopo a Stanford, dove esordisce sul veloce nordamericano con una sconfitta in tre set contro Naomi Ōsaka. Coglie un buon risultato alla Rogers Cup, suo quarto torneo 1000 stagionale dove supera in rimonta la wild-card locale Rebecca Marino, approfitta del ritiro della quinta testa di serie Ons Jabeur sul punteggio di 6-1, 2-1 in suo favore, cogliendo in tal modo la prima vittoria contro una top ten in carriera. Al turno successivo si sbarazza della favorita di casa e campionessa nel 2019 Bianca Andreescu in tre set, prima di farsi rimontare dalla finalista in carica e quattordicesima testa di serie Karolína Plíšková. Allo US Open ha la meglio sulla sedicesima testa di serie Jeļena Ostapenko e sulla russa Anastasija Potapova, prima di venire sconfitta al terzo turno da Jule Niemeier per 6-4, 7–6(5).

Inaugura la parte finale della stagione conquistando la prima finale WTA della sua carriera al torneo 500 di Tokyo. In Giappone si spinge fino alla semifinale senza perdere set, imponendosi anche sulla prima testa di serie e numero quattro del mondo Paula Badosa per 6-3, 6-2, prestazione che le regala la seconda vittoria contro una top ten e la prima a match completo.[5] In semifinale rimonta Veronika Kudermetova in un incontro durato più di tre ore e conclusosi con il punteggio finale di 5-7, 6-3, 7–6(3).[6] Nell'ultimo atto si trova opposta a un'altra giocatrice russa, Ljudmila Samsonova, contro la quale è costretta a cedere con un doppio 7-5. Al termine del torneo Zheng entra per la prima volta in top 30, spingendosi fino alla 28ª posizione.

Disputa come ultimo torneo il San Diego Open dove, pur non avendo superato le qualificazioni, viene ripescata come lucky loser e approfitta del ritiro di Garbiñe Muguruza nel match di primo turno, prima di arrendersi in tre set a Świątek (6-4, 4-6, 6-1). Chiude la stagione alla 25ª posizione mondiale e, in virtù dei risultati ottenuti, viene premiata come giovane dell'anno nell'ambito dei WTA Awards.

2023: primi due titoli WTA, oro agli Asian Games e top 15 modifica

Nel corso della prima parte della stagione 2023, gli unici due risultati di rilievo sono colti dalla Zheng sono stati la semifinale al Mubadala Abu Dhabi Open a febbraio e il quarto di finale disputato agli Internazionali d'Italia a maggio. Nel corso del torneo romano, ha superato Alizé Cornet, Anna Bondár e Wang Xiyu prima di cedere in rimonta all'11ª testa di serie Veronika Kudermetova. Al termine della settimana, diventa la quinta tennista cinese ad entrare a far parte delle prime venti del mondo, dopo Li Na (n. 2), Wang Qiang (n. 12), Peng Shuai (n. 14) e Zheng Jie (n. 15).[7][8] Sempre sul rosso, in estate, si aggiudica il WTA 250 di Palermo, torneo cui vi ha potuto partecipare grazie a una wild-card offerta dagli organizzatori. Nella sua corsa al suo primo titolo nel circuito maggiore, ha estromesso nell'ordine: l'ex top-5 Sara Errani (doppio 6-0), Diane Parry (7-5, 3-6, 6-3), Emma Navarro (6-4, 6-2), Mayar Sherif (6-4, 4-6, 6-1) e la padrona di casa Jasmine Paolini (6-4, 1-6, 6-1).[9]

 
Qinwen al Mubadala Citi DC Open 2023

Sul cemento nordamericano, centra il terzo turno a Cincinnati, battendo la pluri-campionessa slam Venus Williams al secondo round; nella sfida valevole per gli ottavi, cede il passo alla numero uno del mondo Iga Świątek in tre set. Allo US Open, da 23ª testa di serie, approda agli ottavi di finale eliminando Podoroska, Kanepi e Bronzetti. Nel match di quarto turno, la cinese si sbarazza della numero 5 del mondo Ons Jabeur con il punteggio di 6-2 6-4, conquistando la quarta vittoria in carriera su una top-10 e approdando ai suoi primi quarti di finale a livello major. Nella circostanza, Zheng si arrende in due set alla neo-numero uno del mondo Aryna Sabalenka. Il suo allenatore Wim Fissette decide dopo gli US Open di ritornare con la sua precedente allieva Naomi Ōsaka, interrompendo la collaborazione con la giocatrice cinese, che decide di affrontare il resto della stagione senza coach.[10][11]

A fine settembre, prende parte ai Giochi asiatici che per l'edizione 2022 si tengono ad Hangzhou: nel tabellone di singolare, è accreditata della prima testa di serie. Come da pronostico, giunge sino alla finalissima, dove vince il derby contro Zhu Lin (6-2 6-4), conquistando così il primo posto nel torneo, la medaglia d'oro e qualificandosi di diritto a partecipare ai Giochi olimpici di Parigi 2024.[12] In doppio, Zheng ha fatto coppia proprio con Zhu Lin, ma le due sono uscite di scena al primo turno. La settimana dopo, disputa il torneo di Pechino, venendo tuttavia eliminata al primo turno da Elena Rybakina. Sfodera il suo miglior tennis a Zhengzhou, raggiungendo la prima finale WTA nel suo paese natio grazie ai successi sulle ucraine Kateryna Bondarenko e Anhelina Kalinina, sulla terza testa di serie Maria Sakkarī e sull'italiana Jasmine Paolini. Nell'ultimo atto, supera in rimonta anche la settima testa di serie Barbora Krejčíková in un match combatutto, conclusosi con il punteggio di 2-6, 6-2, 6-4.[13] La vittoria del 500 cinese, permette a Zheng di proiettarsi nuovamente tra le prime venti al mondo, recuperando il suo best ranking al 19º posto.

I risultati ottenuti nel corso della stagione le permettono di qualificarsi per il WTA Elite Trophy di Zhuhai. Inserita nel gruppo Orchidea, esordisce con una vittoria contro Donna Vekić, con lo score di 6-4 6(6)-7 6-4. Nello scontro decisivo per il passaggio del turno, batte Jeļena Ostapenko (6-4 1-6 6-2), chiudendo al primo posto del girone e staccando il pass per le semifinali. In tale circostanza è chiamata ad affrontare la wild-card e connazionale Zhu Lin, che aveva già battuto alcune settimane prima nella finale degli Asian Games: bissa l'esito del loro precedente incontro e si qualifica per la finale del torneo, la terza della stagione e seconda in Cina. In tale circostanza, si vede opposta alla brasiliana Beatriz Haddad Maia: Zheng si arrende all'ottava testa di serie in due tie-break, non riuscendo a sfruttare tre set-point nel primo parziale. Nonostante la sconfitta, a fine stagione perfeziona il suo ranking entrando per la prima volta nella top 15, precisamente alla 15ª posizione.

A fine anno, viene premiata come giocatrice più migliorata ai WTA Awards e inoltre a collaborare con il suo precedente coach Pere Riba.[14]

2024: prima finale Slam e ingresso in top 10 modifica

Zheng comincia il suo 2024 alla United Cup rappresentando insieme a Zhang Zhizhen la squadra cinese, che viene sconfitta dalla Polonia nei quarti di finale. Approdata all'Australian Open, viene accreditata della 12ª testa di serie: all'esordio, elimina in rimonta la statunitense Ashlyn Krueger. Al secondo round, rifila un doppio 6-3 a Katie Boulter, approdando al terzo turno dello slam oceanico per la prima volta. Nella circostanza, vince il derby con Wang Yafan per 10-8 nel tie-break del terzo set, accedendo agli ottavi di finale. Battendo con un netto 6-0 6-3 la francese Dodin, la cinese si qualifica per i quarti di finale per il secondo slam di fila. Tra le ultime otto, Zheng supera Anna Kalinskaja dopo aver perso il primo set (6(4)-7 6-3 6-1), conquistando così la sua prima semifinale Slam. Grazie a questo risultato, si garantisce inoltre l'ingresso tra le prime dieci del mondo al termine del torneo.[15] Nel penultimo atto, Qinwen elimina la qualificata Dajana Jastrems'ka con un duplice 6-4, cogliendo così la finale di un Major per la prima volta. Zheng è la seconda cinese dopo Li Na a cogliere questo traguardo, a 10 anni di distanza dall'ultima finale raggiunta (e vinta) dalla connazionale.[16] Nel match valevole per il titolo, Qinwen viene sconfitta dalla campionessa in carica Aryna Sabalenka, che la batte con lo score di 3-6 2-6.[17]

Statistiche WTA modifica

Singolare modifica

Vittorie (2) modifica

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (0)
Dal 2021
WTA 1000 (0)
WTA 500 (1)
WTA 250 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 23 luglio 2023   Internazionali Femminili di Palermo, Palermo Terra rossa   Jasmine Paolini 6–4, 1–6, 6–1
2. 15 ottobre 2023   Zhengzhou Open, Zhengzhou Cemento   Barbora Krejčíková 2–6, 6–2, 6–4

Sconfitte (3) modifica

Legenda
Grande Slam (1)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
WTA Elite Trophy (1)
Dal 2021
WTA 1000 (0)
WTA 500 (1)
WTA 250 (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 25 settembre 2022   Toray Pan Pacific Open, Tokyo Cemento   Ljudmila Samsonova 5–7, 5–7
2. 29 ottobre 2023   WTA Elite Trophy, Zhuhai Cemento (i)   Beatriz Haddad Maia 6(11)–7, 6(4)–7
3. 27 gennaio 2024   Australian Open, Melbourne Cemento   Aryna Sabalenka 3–6, 2–6

Circuito WTA 125 modifica

Singolare modifica

Vittorie (1) modifica

N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 12 giugno 2022   Open Internacional de Valencia, Valencia Terra rossa   Wang Xiyu 6–4, 4–6, 6–3

Statistiche ITF modifica

Singolare modifica

Vittorie (8) modifica

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $60.000 (2)
Torneo $25.000 (5)
Torneo $15.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 29 agosto 2020   Acqua Dolomia Serena Wines Tennis Cup, Cordenons Terra rossa   Mira Antonitsch 6-1, 6-0
2. 6 settembre 2020   Marbella Intecracy ITF Cup, Marbella Terra rossa   Alina Čaraeva 4-6, 6-4, 6-4
3. 20 settembre 2020   Frýdek Místek Open Cup, Frýdek-Místek Terra rossa   Gabriela Talabă 3-6, 6-4, 6-0
4. 19 dicembre 2020   ITF Women Val Gardena Südtirol Raiffeisen, Selva di Val Gardena Cemento (i)   Lea Bošković 6(0)-7, 6-0, 6-3
5. 17 gennaio 2021   Tennis Future Hamburg, Amburgo Cemento (i)   Linda Fruhvirtová 6-2, 6-3
6. 20 giugno 2021   Macha Lake Open, Staré Splavy Terra rossa   Aleksandra Krunić 7-6(5), 6-3
7. 21 novembre 2021   Madeira Ladies Open, Funchal Cemento   Martina Trevisan 6-3, 7-5
8. 30 gennaio 2022   Orlando USTA Pro Circuit Event, Orlando Cemento   Christina McHale 6-0, 6-1

Risultati in progressione modifica

Singolare modifica

Aggiornato a fine Australian Open 2024.

Torneo 2019 2020 2021 2022 2023 2024 Titoli V–S
Tornei del Grande Slam
  Australian Open Assente 2T 2T F 0 / 3 8–3
  Open di Francia Assente 4T 2T 0 / 2 4–2
  Wimbledon A ND A 3T 1T 0 / 2 2–2
  US Open Assente 3T QF 0 / 2 6–2
Vittorie–sconfitte 0–0 0–0 0–0 8–4 6–4 6–1 0 / 9 20–9
Giochi olimpici
  Giochi olimpici Non disputati A Non disputati 0 / 0 0–0
Tornei di fine anno
  WTA Elite Trophy NQ Non disputato F ND 0 / 1 3–1
WTA 1000
  Doha[n 1] 500 A 500 A 500 0 / 0 0–0
  Dubai[n 1] A 500 A 500 2T[n 2] 0 / 1 1–0
  Indian Wells A ND A 2T A 0 / 1 1–1
  Miami Q1 ND A 1T 4T 0 / 2 2–2
  Madrid A ND A 1T 3T 0 / 2 1–2
  Roma Assente QF 0 / 1 3–1
  Montréal / Toronto A ND A QF 2T 0 / 2 4–2
  Cincinnati Assente 3T 0 / 1 2–1
  Wuhan Q1 Non disputato 0 / 0 0–0
  Pechino A Non disputato 1T 0 / 1 0–1
Carriera
Tornei giocati 0 0 3 17 22 2 44
Titoli 0 0 0 0 2 0 2
Finali 0 0 0 1 3 1 5
Totale V–S 0–0 0–0 1–3 22–17 35–19 8–2 2 / 44 66–41
Ranking di fine anno 649 324 143 25 15 $4.660.768
Note
  1. ^ a b Il Dubai Tennis Championships e il Qatar Ladies Open di Doha si scambiarono frequentemente lo status tra evento Premier ed evento Premier 5 dal 2009 al 2020, mentre dal 2021 al 2023 tra evento WTA 1000 e WTA 500. Dal 2024 vengono disputati entrambi come eventi WTA 1000.
  2. ^ Il ritiro nel secondo turno non viene considerato una sconfitta.

N.B.: Nel calcolare vittorie e sconfitte non sono state prese in considerazione quelle maturate nei turni di qualificazione e nei tornei WTA 125.

Vittorie contro giocatrici top-ten modifica

Stagione 2022 2023 2024 Totale
Vittorie 2 3 1 6
# Giocatrice Rank Evento Superficie Turno Punteggio Rank.
ZQR
2022
1.   Ons Jabeur 5   Rogers Cup, Toronto Cemento 2T 6–1, 2–1 rit. 51
2.   Paula Badosa 4   Toray Pan Pacific Open, Tokyo Cemento 2T 6–3, 6–2 36
2023
3.   Dar'ja Kasatkina 8   Mubadala Abu Dhabi Open, Abu Dhabi Cemento QF 6–1, 6–2 29
4.   Ons Jabeur (2) 5   US Open, New York Cemento 4T 6–2, 6–4 23
5.   Maria Sakkarī 6   Zhengzhou Open, Zhengzhou Cemento 2T 7–6(2), 6–3 24
2024
6.   Markéta Vondroušová 7   United Cup, Perth Cemento RR 6–1, 2-6, 6-1 15

Note modifica

  1. ^ Nell'onomastica cinese il cognome precede il nome. "Zheng" è il cognome.
  2. ^ (EN) Zheng Qinwen upends former champion Halep at French Open, su wtatennis.com, Women's Tennis Association, 27 maggio 2022.
  3. ^ (EN) Get to Know Zheng Qinwen, su rolandgarros.com, Roland Garros, 27 maggio 2022.
  4. ^ (EN) Swiatek survives Zheng Qinwen to reach French Open quarterfinals, su wtatennis.com, Women's Tennis Association, 30 maggio 2022.
  5. ^ (EN) Zheng Qinwen routs top seed Badosa in Tokyo to reach quarterfinals, su wtatennis.com, Women's Tennis Association, 21 settembre 2022.
  6. ^ (EN) Zheng Qinwen ekes into first WTA final; will meet Samsonova in Tokyo, su wtatennis.com, Women's Tennis Association, 24 settembre 2022.
  7. ^ (EN) Ranking Reaction: Iga Swiatek kicks off 60th straight week at No. 1, Alcaraz returns to top spot, su tennis.com.
  8. ^ (EN) Rankings Watch: Rybakina hits Top 5 for first time; Zheng makes Top 20 debut, su wtatennis.com, Women's Tennis Association, 19 maggio 2023.
  9. ^ (EN) Zheng Qinwen beats Paolini to capture first career title in Palermo, su wtatennis.com, Women's Tennis Association, 23 luglio 2023.
  10. ^ (ES) Diego Jiménez Rubio, Qinwen Zheng jugará sin entrenador unos meses: "Es una oportunidad para madurar", su puntodebreak.com, 3 ottobre 2023.
  11. ^ (EN) Coach Wim Fissette ends collaboration with Zheng Qinwen amid rumored reunion with Naomi Osaka, su tennis.com, 29 settembre 2023.
  12. ^ (EN) Shintaro Kano, Asian Games 2023: Zheng Qinwen wins women's tennis gold to secure Paris 2024 quota, su Giochi olimpici, 29 settembre 2023.
  13. ^ (EN) Zheng Qinwen triumphs on home soil to win Zhengzhou title, su wtatennis.com, Women's Tennis Association, 15 ottobre 2023.
  14. ^ (EN) Zheng Qinwen reuniting with coach Pere Riba for 2024, su wtatennis.com, 3 dicembre 2023.
  15. ^ Qinwen Zheng conquista la semifinale: sconfitta in rimonta Kalinskaya, su www.tennisitaliano.it. URL consultato il 24 gennaio 2024.
  16. ^ (EN) Zheng Qinwen bests Yastremska, makes first Slam final at Australian Open, su wtatennis.com, Women's Tennis Association, 25 gennaio 2024.
  17. ^ Redazione, Australian Open: Sabalenka completa il back-to-back, Zheng non replica l’impresa di Li Na, su Ubitennis, 27 gennaio 2024. URL consultato il 27 gennaio 2024.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica