Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Zizania
WildRice23.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Poales
Famiglia Poaceae
Sottofamiglia Ehrhartoideae
Tribù Oryzeae
Genere Zizania
L.

Il genere Zizania comprende piante erbacee monocotiledoni, acquatiche annuali, appartenenti alla famiglia botanica delle Poaceae o Gramineae.[1]

Alcune specie del genere vengono commercializzate come riso selvatico (definito negli Stati Uniti ed in Canada “wild rice”, “indian rice”, “water oats”).

Il genere Zizania è relativamente affine al genere Oryza' (a cui appartiene il comune riso): entrambi appartengono alla tribù delle Oryzeae anche se in due sezioni distinte. A differenza di Oryza, che è adatto a climi con temperature piuttosto elevate e relativamente costanti, il genere Zizania è adattato in genere a climi più freschi se non decisamente freddi.

Descrizione e specieModifica

Zizania presenta spighette unisessuali riunite in infiorescenze a pannocchia, glume assenti; glumelle membranose oblunghe l'inferiore aristata. Il genere comprende 2 specie perenni e altre 2 annue. Tre specie sono native del Nord America:Zizania palustris, Z. aquatica e Z. texana mentre una specie è nativa dell'Asia Z. latifolia.

Zizania palustrisModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Zizania palustris.

È la specie più nota, detto “riso selvatico del nord” (Northern wild rice), una specie annua tipica delle zone dell'estremo nord degli Stati Uniti e delle regioni centrali e meridionali del Canada, (Alberta, Saskatchewan e Manitoba); è il cereale simbolo del Minnesota (Stati Uniti). La coltivazione in modeste quantità e soprattutto la raccolta delle piante spontanee, praticato dai nativi americani, è attuale ancora oggi.

Zizania aquaticaModifica

La Zizania aquatica è detta semplicemente “riso selvatico” (Wild rice) ed è una annua tipica delle zone costiere atlantiche degli Stati Uniti e di alcune località nel golfo del Messico.

Zizania texanaModifica

La Zizania texana o riso selvatico del Texas, è una specie perenne a rischio di estinzione, a causa della alterazione del suo ambiente naturale e per la scarsa capacità di diffusione del suo polline, è presente in una piccolissima area presso il fiume Marcos, in zona centrale del Texas (Usa).[2]

Zizania latifoliaModifica

La Zizania latifolia o riso selvatico della Manciuria, è un riso selvatico delle zone nord orientali della Manciuria. Il riso selvatico della Manciuria è quasi scomparso in natura, a causa della antropizzazione e della modifica del suo ambiente naturale. La pianta è stata incidentalmente introdotta in Nuova Zelanda dove si è diffusa in ambienti selvaggi e dove è considerata invasiva.[3]

Uso come verduraModifica

 
Gambi di Zizania

I gambi rigonfi, bianchi e croccanti del riso della Manciuria sono usati come verdura comune in Asia sud orientale. L'ingrossamento degli steli avviene in seguito all'infezione da parte del fungo parassita Ustilago esculenta, il cui micelio invade gli apparati fiorali impedendo alla pianta infettata di riprodursi. Per gli usi agricoli quindi la pianta è moltiplicata per via vegetativa, in questo modo il fungo si trasmette dalla pianta “madre” alle piante “figlie”.

Tra i 120 e i 170 giorni dal trapianto il fusto si ingrossa; gli steli vanno raccolti prima che il fungo raggiunga la fase riproduttiva, dopo la quale il fusto diventa nerastro e si sbriciola.

CuriositàModifica

Nella parabola della zizzania nei testi della Religione cristiana (Vangelo secondo Matteo 13,24-30 e nel Vangelo di Tommaso, il seme della zizzania è considerata “cattiva semente” posta in alternativa con la semente buona. È probabile che la pianta citata sia il Lolium, una comune infestante dei campi di frumento; le piante del genere Zizania (da nominazione linneana) erano molto probabilmente sconosciute in Palestina.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Zizania, in The Plant List. URL consultato il 19 maggio 2013 (archiviato il 3 luglio 2013).
  2. ^ (EN) Pollination Habits of Endangered Rice Revealed to Help Preservation, Newswise, 15 luglio 2008. URL consultato il 9 agosto 2018 (archiviato il 3 marzo 2016).
  3. ^ NIWA: Stopping the freshwater wild rice invader[collegamento interrotto]

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4126929-9 · NDL (ENJA00819360