Apri il menu principale
Zodiaco - Il libro perduto
PaeseItalia
Anno2012
Formatominiserie TV
Generethriller, giallo, drammatico
Puntate4
Durata100 min (puntata)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
RegiaTonino Zangardi
SceneggiaturaMimmo Rafele, Silvia Napolitano
Interpreti e personaggi
FotografiaBlasco Giurato
CostumiEnrica Barbano
ProduttoreDaniela Valentini, Matteo Martone, Luca Barbareschi
Casa di produzioneRai Fiction, Casanova Multimedia
Prima visione
Dall'11 aprile 2012
Al14 maggio 2012
Rete televisivaRai 2 (p. 1-2)
Rai Premium (p. 3-4)
Opere audiovisive correlate
OriginariaZodiaque
PrecedentiZodiaco

Zodiaco - Il libro perduto è una miniserie televisiva italiana della Rai del 2012.

La miniserie TV, composta da 4 puntate, è liberamente tratta dalla fiction francese Le Maître du Zodiaque, quest'ultima andata in onda nel 2008 sulla stessa rete. Gli attori protagonisti sono Sergio Assisi, Magdalena Grochowska, Andrea Bosca, Marina Tagliaferri, Marc Louis Tainon e con la partecipazione straordinaria di Antonia Liskova. La regia è di Tonino Zangardi.

La fiction ha debuttato su Rai 2 l'11 aprile 2012, ma dopo i bassi risultati d'ascolto delle prime due puntate è stata spostata su Rai Premium, dove è ripartita dal primo episodio, il 23 aprile 2012.[1]

TramaModifica

Zodiaco - Il libro perduto si svolge in un collegio in cui ha insegnato Nostradamus: è ciò che lega questa nuova miniserie alla precedente, che ruotava invece intorno ad una vicenda familiare.

Mentre sta raggiungendo la madre e il nipote Riccardo a Castel Del Fiume, Ester Musso non fa in tempo a comunicare alla madre Grazie una verità sconvolgente, che la donna muore in un incidente automobilistico. Il gemello Matteo Rossi/Carlo Musso (e questo il vero nome del serial killer lo Zodiaco), ne ha percepito la morte e impazzisce dal dolore. Adesso il suo solo pensiero e vendicarne la morte, risultando subito il sospettato principale per la serie di omicidi che mette in crisi la polizia locale. Il commissario Eva Gruber, torna in Italia dopo molti anni passati in Polonia e incontra Julian Savelli, un amico con cui Ester aveva indagato sul Collegio San Filippo. Eva si troverà ad indagare su una serie di inspiegabili e inspiegabili delitti, che la portano a sospettare dell'esistenza di una setta i cui adepti, con azioni criminali, vogliono sovvertire la società o fare qualcosa di ancora peggio. Messa in guardia da Julian, Eva scopre che anche il giovane Riccardo Santandrea è stato cooptato tra gli adepti della setta. Matteo una volta scappato dal carcere è tornato dov'è per lui tutto è cominciato (l'istituto San Filippo), e così chiede aiuto alla madre Grazia. Alcuni componenti della famiglia Daverio perdono la vita in modo particolare, infatti ognuno di loro si suicida dopo essere stati guardati da un misterioso personaggio; l'unico Daverio a non suicidarsi è Lea, che ha una relazione con Matteo. Eva e Julian scoprono che nei sotterranei del collegio e nascosta la setta e continuano ad indagare anche grazie ad una vecchia cartina del collegio. Il sospetto dei due è che l'organizzazione stia usando i suoi iniziati per una perversa volontà. Ma perché agisce con le stesse modalità dello Zodiaco? E cosa sta vendicando? Julian ed Eva trovano il nascondiglio dove sembra esserci stato un bambino, probabilmente Matteo. Non è così, infatti prima di suicidarsi, il nonno di Lea consegna un fascicolo alla nipote e le ordina di portarlo dal commissario Gruber, che inizia a leggerlo insieme a Julian. Leggendolo, Eva scopre di essere stata tenuta prigioniera nei sotterranei, e che il suo vero nome è Ester ed è la sorella maggiore di Ester e di Matteo, il quale si getta in un pozzo insieme all'assassino di Ester, ovvero il maestro del collegio (per proteggerla da lui), il quale attraverso lo sguardo ordinava alle sue vittime di suicidarsi.

NoteModifica

  1. ^ Zodiaco - Il libro perduto spostato su Rai Premium, in tvblog.it, 20 aprile 2012. URL consultato il 20 aprile 2012.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione