Apri il menu principale

A Ceremony of Carols

composizione musicale di Benjamin Britten, per coro di voci bianche ed arpa
A Ceremony of Carols
CompositoreBenjamin Britten
Numero d'operaOp. 28
Epoca di composizione1942
Organicocoro di voci bianche, arpa
Movimenti
  1. Procession
  2. Wokum yole
  3. There is no Rose
  4. That yonge Child
  5. Balulalow
  6. As dew in Aprille
  7. This litle Babe
  8. Interlude
  9. In freezing winter night
  10. Spring Carol
  11. Deo Gracias
  12. Recession

A Ceremony of Carols è una composizione musicale di Benjamin Britten, per coro di voci bianche ed arpa (op. 28).[1] L'opera fu composta fra il marzo e l'agosto del 1942, in parte mentre l'autore stava compiendo la traversata dell'Oceano Atlantico, su un cargo svedese, per rientrare dall'America in Inghilterra.[1] La composizione fu poi ripresa e riveduta nel 1945.

La partitura è suddivisa in tre sezioni principali: 1. Procession - 2. Carols (9 movimenti e un breve interludio per arpa sola) - 3. Recession.

Prima esecuzione (versione originale): Norwich Castle, 5 dicembre 1942 (Gwendolen Mason, arpa; Fleet Street Choir, dir. T. B. Lawrence). Prima esecuzione della 2ª versione: Londra, Wigmore Hall, aprile 1945 (Maria Korchinska, arpa; Morriston Boys' Choir, dir. B. Britten).

Il titolo della composizione si riferisce all'utilizzazione di una serie di canti popolari di carattere religioso (carols) di anonimi medioevali, a cui l'autore ha inframmezzato testi di Henry James, John e Robert Wederburn, Robert Southwell e William Cornysh (1465-1523).

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) Humphrey Carpenter, Benjamin Britten: A Biography Londra, Faber, 1992. ISBN 0571143245.
Controllo di autoritàGND (DE300028474 · BNF (FRcb13909127m (data)