Vetrina
Vetrina
Pontormo - Ritratto di Cosimo il Vecchio - Google Art Project.jpg

Cosimo di Giovanni de' Medici detto il Vecchio o pater patriae (Firenze, 27 settembre 1389Careggi, 1º agosto 1464) è stato un politico e banchiere italiano, primo signore de facto di Firenze e primo uomo di Stato di rilievo della famiglia Medici.

Pur non avendo mai ricoperto alcuna carica di rilievo nella città (che si mantenne sempre istituzionalmente una Repubblica), egli si poté considerare il massimo uomo di Firenze all'indomani della morte del padre Giovanni (dal quale raccolse l'eredità economica), e in particolare con il ritorno glorioso dall'esilio nel 1434.

Grazie alla sua politica moderata, egli riuscì a conservare il potere per oltre trent'anni fino alla morte, gestendo lo Stato in modo silenzioso attraverso suoi uomini di fiducia e permettendo, in questo modo, il consolidamento della sua famiglia al governo di Firenze. Abile diplomatico, riuscì a capovolgere le alleanze politiche italiane all'indomani della morte di Filippo Maria Visconti, facendo alleare Firenze con l'antica rivale Milano (guidata ora dall'amico Francesco Sforza) contro la Repubblica di Venezia, risolvendo le guerre decennali italiane con la stipulazione della Pace di Lodi del 1454.

Amante delle arti, Cosimo investì gran parte del suo enorme patrimonio privato (dovuto all'oculatissima gestione del Banco di famiglia) per abbellire e rendere gloriosa la sua città natale, chiamando artisti e costruendo edifici pubblici e religiosi. Appassionato della cultura umanistica, fondò l'Accademia neoplatonica e favorì l'indirizzo speculativo dell'umanesimo fiorentino del secondo Quattrocento. Per i suoi meriti civili, all'indomani della sua morte la Signoria lo proclamò pater patriae, cioè padre della patria. La fama di Cosimo continuò ad essere generalmente positiva nel corso dei secoli (eccetto Simonde de Sismondi che vedeva in Cosimo il tiranno e soppressore delle antiche libertà repubblicane), in quanto la sua amministrazione della Repubblica gettò le basi per il periodo aureo che toccò il culmine sotto il governo del nipote, Lorenzo.

Leggi la voce · Tutte le voci in vetrina

Voci di qualità
Voci di qualità
Raymond Kopa 1963.jpg

Raymond Kopa, all'anagrafe Raymond Kopaszewski (pronuncia: [rɛmɔ̃ kɔˈpa]; Nœux-les-Mines, 13 ottobre 1931), è un ex calciatore francese, di ruolo attaccante.

Iniziò a giocare a calcio a livello dilettantistico nella squadra della città natale, il Nœux-les-Mines. Nel 1949 si accasò all'Angers, dove giocò due stagioni per trasferirsi successivamente allo Stade de Reims. Dal 1951 al 1956 con la compagine biancorossa vinse numerosi trofei e disputò la finale di Coppa dei Campioni contro il Real Madrid nell'edizione 1955-1956; qualche settimana dopo si trasferì proprio alla squadra spagnola. Giocò tre stagioni a Madrid in cui vinse tre volte la Coppa dei Campioni, due volte il campionato nazionale e una Coppa Latina. Dopo tre anni in Spagna decise di ritornare al Reims dove terminò la carriera nel 1967.

Con la Nazionale francese Kopa totalizzò 18 reti in 45 partite tra il 1952 e il 1962. Disputò il campionato mondiale del 1954 e il successivo nel quale la Francia terminò terza. Fu occasionalmente anche capitano della Nazionale in sei partite.

Vincitore del Pallone d'oro nel 1958, fu il primo francese a ottenere tale premio. Eletto miglior giocatore del mondiale del 1958, è considerato uno dei calciatori francesi più talentuosi.

Leggi la voce · Tutte le voci di qualità

Lo sapevi che...
Lo sapevi che...
Lukla 2012 a.JPG

L'Aeroporto di Lukla (in nepalese: तेन्जिङ हिलारी विमानस्थल) è un altiporto del Nepal nordorientale, situato all'altitudine di 2 846 m s.l.m. che serve la cittadina himalayana di Lukla, nel distretto di Solukhumbu. Inaugurato nel 1965, nel 2008 l'aeroporto è stato intitolato alla memoria di sir Edmund Hillary e Tenzing Norgay, i primi alpinisti a scalare l'Everest, nonché entrambi fautori della sua costruzione. Situato ai piedi dell'Everest, è caratterizzato dalla breve pista in pendenza e dalla particolare collocazione nel complesso contesto orografico dell'Himalaya che presenta un clima estremamente mutevole.

Leggi la voce  · Proponi un'altra voce

Ricorrenze
Ricorrenze
Hegel portrait by Schlesinger 1831.jpg
Georg Wilhelm Friedrich Hegel

Nati il 27 agosto...
Georg Wilhelm Friedrich Hegel (1770)
Giuseppe Peano (1858)
Lyndon B. Johnson (1908)

... e morti
Tiziano (1577)
Le Corbusier (1965)
Stevie Ray Vaughan (1990)

In questo giorno accadde...
1883 - Quattro violentissime esplosioni vulcaniche distruggono l'isola di Krakatoa, provocando la morte di 36.000 persone.
1916 - Prima guerra mondiale, l'Italia dichiara guerra all'Impero tedesco di Guglielmo II.
1979 - Fabrizio De André viene rapito in Sardegna assieme alla compagna Dori Ghezzi.
1991 - La Moldavia dichiara l'indipendenza dall'Unione Sovietica.
2003 - Marte passa a 55.758.006 chilometri dalla Terra: è il punto più vicino degli ultimi 60.000 anni.

Ricorre oggi: la Chiesa cattolica celebra la memoria dei santi Cesario d'Arles, Narno di Bergamo e Osio di Cordova.


Traduzione della settimana da Meta-Wiki

Questa settimana la voce da tradurre è:

(versione in italiano: Colorante al tino)


Citazione del giorno da Wikiquote

Fermezza di fronte al destino, grazia nella sofferenza, non vuol dire semplicemente subire: è un'azione attiva, un trionfo positivo.
Thomas Mann


Immagine del giorno da Commons

Biergarten at Night 2.JPG

Un tradizionale biergarten ("giardino della birra") a Monaco di Baviera, in Germania.


Ultime notizie da Wikinotizie


Rilettura del mese su Wikisource


Destinazione del mese su Wikivoyage

Locarno

Locarno homebanner.jpg

Questo mese consigliamo Locarno, la città Svizzera del cinema. Sulle sponde del Lago Maggiore, la città ospita numerosi edifici e i monumenti storici come il Rivellino attribuito al noto scienziato e artista Leonardo da Vinci.


Leggi in un'altra lingua