Vetrina
Vetrina
OkinawaSprintingMarine.jpg

La battaglia di Okinawa (沖縄戦 Okinawa-sen?, nome in codice operazione Iceberg) si svolse sull'omonima isola nipponica tra l'aprile e il giugno 1945, nell'ambito della più ampia campagna delle Isole Vulcano e Ryukyu durante la seconda guerra mondiale. Si tratta della più grande operazione anfibia eseguita sul fronte del Pacifico dagli Alleati nel corso del conflitto.

La battaglia fu una delle più sanguinose e feroci di tutta la campagna in Estremo Oriente: la 10ª Armata statunitense del generale Simon Bolivar Buckner Jr. fu duramente impegnata dalla resistenza opposta dalla 32ª Armata giapponese del tenente generale Mitsuru Ushijima, che nel corso del 1944 aveva organizzato un intricato complesso difensivo in grotte fortificate il cui fulcro era rappresentato dal castello di Shuri. Le divisioni statunitensi furono impegnate dal 1º aprile al 22 giugno per stanare i difensori, espugnare a costo di grandi sacrifici Shuri ed inseguire i superstiti soldati imperiali nell'estremo lembo meridionale di Okinawa, dove per la maggior parte essi preferirono il suicidio alla resa. La campagna si concluse dunque con la quasi completa distruzione della guarnigione nipponica e gravi perdite tra le fila statunitensi (pari a circa il 30% degli effettivi); inoltre, per la prima volta sul fronte del Pacifico, si assistette al coinvolgimento diretto della popolazione civile, che fu pesantemente coinvolta nelle operazioni belliche. Si stima che ci furono circa 150 000 vittime tra gli abitanti di Okinawa, tra cui migliaia di cittadini che si suicidarono pur di non cadere in mano dei soldati statunitensi, dipinti come demoni dalla propaganda giapponese. La dimensione delle perdite e delle distruzioni è da ascriversi all'uso massiccio che entrambi gli schieramenti fecero dell'artiglieria, motivo per cui, nel dopoguerra, fu utilizzato il soprannome Tifone d'acciaio, in inglese Typhoon of Steel e tetsu no ame (鉄の雨, "pioggia d'acciaio") o tetsu no bōfū (鉄の暴風, "impetuoso vento d'acciaio") in giapponese, per descrivere la battaglia.

L'eccezionale violenza delle operazioni su Okinawa fece propendere gli alti comandi statunitensi verso una soluzione alternativa alla programmata invasione anfibia del Giappone, ovvero l'utilizzo della nuova bomba atomica su importanti centri abitati situati nel territorio metropolitano del Giappone. In seguito alla distruzione di Hiroshima e Nagasaki ed agli effetti debilitanti del blocco navale del paese, il 15 agosto il governo imperiale si arrese agli Alleati.

Leggi la voce · Tutte le voci in vetrina

Voci di qualità
Voci di qualità
Piazzale1.jpg

Pieve Ligure (Ceive in ligure) è un comune italiano di 2.578 abitanti della città metropolitana di Genova in Liguria. È posto al confine est del comune di Bogliasco e ad ovest di Sori; a sud è bagnato dal mar Ligure, mentre il territorio a nord è disabitato, lasciando spazio alle cime della catena montuosa costiera, fino al centro abitato di Lumarzo.

Il paese è strutturato su strade e antiche crêuze che si estendono lungo le pendici del Monte Santa Croce (518 m s.l.m.), con alberi di ulivo, pino marittimo e mimosa a comporre buona parte della flora del territorio.

Anticamente il paese era unito con il comune sorese e denominato "Pieve di Sori" (Céve de Sói in ligure) ed è suddiviso, in modo non ufficiale, in Pieve Bassa e Pieve Alta.

Gli abitanti di Pieve Ligure vengono comunemente chiamati pievesi (ceiotti nella forma dialettale).

Leggi la voce · Tutte le voci di qualità

Lo sapevi che...
Lo sapevi che...
Macchine Anatomiche CS 1.jpg

Le macchine anatomiche sono due modelli anatomici dell'apparato circolatorio realizzati nella seconda metà del XVIII secolo usando come base gli scheletri di un uomo e una donna. I due corpi mettono in mostra una posticcia rete di vasi sanguigni la cui fattura è così minuziosa e precisa da essere stata creduta naturale per secoli. Oggi sono esposti nella cappella Sansevero nella città di Napoli. La realizzazione dei modelli fu commissionata da Raimondo di Sangro, principe di Sansevero, a un anatomista palermitano, tale Giuseppe Salerno, intorno al 1763. La leggenda popolare raccontava che nella realizzazione fosse intervenuto direttamente il Principe, tesi questa smentita da recenti studi.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

Ricorrenze
Ricorrenze
Alexander Severus Musei Capitolini MC471.jpg
Alessandro Severo

Nati il 1º ottobre...
Gaio Sallustio Crispo (86 a.C.)
Alessandro Severo (208)
Jimmy Carter (1924)

... e morti
Marsilio Ficino (1499)
Pierre Corneille (1684)
Richard Avedon (2004)

In questo giorno accadde...
965 - Giovanni dei Crescenzi viene eletto papa e assume il nome di Giovanni XIII.
1800 - La Spagna, con il trattato di San Ildefonso, cede la Louisiana alla Francia.
1818 - Comincia il Congresso di Aquisgrana.
1869 - L'Impero austro-ungarico emette la prima cartolina postale.
1960 - La Nigeria ottiene l'indipendenza dal Regno Unito.

Ricorre oggi: festa nazionale nella Repubblica Popolare Cinese. La Chiesa cattolica celebra la memoria di santa Teresa di Lisieux. La religione romana celebrava Giano Curiazio al Tigillo Sororio.


Traduzione della settimana da Meta-Wiki

Questa settimana la voce da tradurre è:

(versione in italiano: Lemon Drop)


Citazione del giorno da Wikiquote

La salute non analizza se stessa e neppure si guarda allo specchio. Solo noi malati sappiamo qualche cosa di noi stessi.
Italo Svevo


Immagine del giorno da Commons

Hverfjall July 2014.JPG

Il vasto cratere dell'Hverfjall nell'Islanda settentrionale, formato da tefrite.


Ultime notizie da Wikinotizie


Rilettura del mese su Wikisource

L'avvenire!?
di Edward Bellamy, Genova, 1891

Bellamy - L'avvenire, 1891.djvu

Destinazione del mese su Wikivoyage

Košice

Kosice homebanner.jpg

Cittadina della Slovacchia orientale, Košice è ricca di patrimoni artistici e culturali. Tra questi meritano sicuramente una nota la Cattedrale di Santa Elisabetta in stile gotico e l'antico municipio.


Leggi in un'altra lingua