Vetrina
Vetrina
Kyu furukawa teien yokan.jpg

Umineko When They Cry (うみねこのなく頃に Umineko no naku koro ni?, lett. «Quando stridono i gabbiani») — anche nota semplicemente come Umineko — è una serie di otto videogiochi di tipo sound novel dōjin soft giapponesi di genere giallo scritta da Ryukishi07 e pubblicata tra il 17 agosto 2007 e il 31 dicembre 2010 dalla 07th Expansion. È il secondo capitolo del franchise When They Cry (iniziato con Higurashi no naku koro ni) e come il predecessore si compone a sua volta di due parti: Umineko no naku koro ni e Umineko no naku koro ni chiru. La storia ruota attorno alle vicende di diciotto persone bloccate tra il 4 e 5 ottobre 1986 su un'isola di proprietà privata e ai misteriosi omicidi che le riguardano. Lo scopo del gioco è determinare se l'assassino è di natura umana o soprannaturale. In Italia un progetto amatoriale di traduzione ha reso gli otto episodi della serie interamente disponibili in italiano.

La sound novel può essere riprodotta su Microsoft Windows e telefono cellulare. La versione per PlayStation 3, prodotta dalla Alchemist, è invece un remake in alta definizione, fornito del doppiaggio giapponese, di tutte le colonne sonore originali della sound novel e di un nuovo character design. I primi quattro giochi sono stati pubblicati il 16 dicembre 2010 con il titolo Umineko no naku koro ni: majo to suiri no rondo, mentre il seguito, caratterizzato dal sottotitolo Shinjitsu to gensō no nocturne, è uscito un anno più tardi, il 15 dicembre 2011. La serie è stata resa disponibile, sempre dalla Alchemist, anche per PlayStation Portable con il titolo Umineko no naku koro ni Portable ed è stata divisa in quattro parti, delle quali solo le prime due sono state pubblicate rispettivamente il 20 ottobre e il 17 novembre 2011.

Inizialmente circoscritto ai Comiket giapponesi dove ogni gioco per PC ha fatto il suo debutto, Umineko When They Cry ha poi ottenuto vari adattamenti, tra cui i manga pubblicati da Square Enix, Ichijinsha, Kadokawa e Ohzora Publishing, una serie televisiva anime di ventisei episodi prodotta dallo Studio Deen, e i romanzi pubblicati da Kōdansha Box. Mentre l'anime e l'adattamento principale dei manga sono stati distribuiti anche in America del Nord, nel luglio 2016 i primi quattro videogiochi sono stati aggiunti al catalogo di Steam in lingua inglese per un'edizione internazionale. Quanto alla critica, la serie di sound novel è stata lodata per la storia, i personaggi e la colonna sonora.

Leggi la voce · Tutte le voci in vetrina

Voci di qualità
Voci di qualità
Jules dumont d urville.jpg
Jules Sébastien César Dumont d'Urville (Condé-sur-Noireau, 23 maggio 1790Meudon, 8 maggio 1842) è stato un ammiraglio ed esploratore francese.

La sua fama è dovuta essenzialmente ai viaggi da lui compiuti, dapprima con la corvetta Chevrette da ufficiale in sottordine, poi al comando della corvetta Coquille nelle acque australiane e neozelandesi, al quale fece seguito un'intensa attività cartografica e di relazione delle sue scoperte e valutazioni, anche di interesse politico-militare. Il secondo viaggio fu l'incarico di circumnavigare il globo in tre anni con la Chevrette, rinominata per l'occasione Astrolabe, in onore dell'omonima nave di La Pérouse; successivamente, venne incaricato di aprirsi la strada verso il Polo Sud con due corvette, ancora la Astrolabe e in più la Zeleé. Il tentativo però fu inizialmente frustrato dai ghiacci che imprigionarono le navi, costringendole a ritornare verso il Sudamerica, e poi dallo scorbuto che decimò gli equipaggi costringendo d'Urville a fare di nuovo rotta verso sud con una sola nave. Raggiunto il circolo polare antartico, d'Urville ritornò in patria, dove venne nominato contrammiraglio a coronamento della sua carriera. Morì tragicamente in un disastro ferroviario mentre si recava a Versailles in un'occasione ufficiale.

Leggi la voce · Tutte le voci di qualità

Lo sapevi che...
Lo sapevi che...
Flying tailor.png

Franz Reichelt (Vienna, 1879 - Parigi, 4 febbraio 1912) è stato un inventore austriaco, anche conosciuto come il «sarto volante».

Di mestiere sarto, Reichelt è conosciuto per la morte accidentale, filmata dai giornalisti, mentre tentava di volare lanciandosi dal lato interno del primo piano della Torre Eiffel (a 60 m da terra) con un paracadute di sua invenzione. Erano le 8,30 del mattino e Reichelt, salito su di uno sgabello posto vicino alla spalletta, dopo qualche esitazione, si lanciò nel vuoto, ma il suo paracadute non si aprì ed egli si sfracellò al suolo. Secondo alcune fonti l'autopsia avrebbe appurato che Reichelt morì di paura prima di toccare terra, per un attacco cardiaco.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

Ricorrenze
Ricorrenze
European 2011 Denise Biellmann.jpg
Denise Biellmann

Nati l'11 dicembre...
Hector Berlioz (1803)
Aleksandr Isaevič Solženicyn (1918)
Denise Biellmann (1962)

... e morti
Michele VIII Paleologo (1282)
Enrico IV di Castiglia (1474)
Ahmadou Kourouma (2003)

In questo giorno accadde...
1602 - A Ginevra inizia la battaglia dell'Escalade.
1901 - Guglielmo Marconi invia il primo segnale radio transatlantico.
1937 - L'Italia esce dalla Società delle Nazioni.
1946 - Viene fondato l'UNICEF.
1991 - A Maastricht nasce l'Unione europea.

Ricorre oggi: la Chiesa cattolica celebra la memoria dei santi Damaso, María Maravillas de Jesús e Savino di Piacenza.


Traduzione della settimana da Meta-Wiki

Questa settimana la voce da tradurre è:

(versione in italiano: Museo dell'innocenza)


Citazione del giorno da Wikiquote

Io stesso allora non dubitavo che in qualunque momento chiunque di noi, uomo, donna, bambino, forse anche il povero ronzino legato alla ruota del mulino, chiunque sapesse cosa era giusto. Tutte le creature vengono al mondo con dentro la memoria della giustizia.
John Maxwell Coetzee


Immagine del giorno da Commons

View from Skaftafell National Park July 2014 -4.jpg

Lo Skeiðará e lo Skeiðarársandur visti dall'altopiano Skaftafellsheiði, in Islanda.


Ultime notizie da Wikinotizie


Rilettura del mese su Wikisource


Destinazione del mese su Wikivoyage

Smolensk

Smolensk homebanner.jpg

Lungo il fiume Dnepr, Smolensk è una città della Russia occidentale. Nella città si trovano numerosi monumenti: la maestosa fortezza, la chiesa ortodossa di San Michele, le tre chiese mongole e numerose chiese barocche.


Leggi in un'altra lingua