Apri il menu principale

Vetrina
Vetrina
Fusilier Révolution française.jpg

Armata del Nord (in francese: Armée du Nord) fu il nome dato a diverse unità storiche dell'esercito francese.

La prima di queste armate fu creata il 14 dicembre 1791 durante la rivoluzione francese e combatté distinguendosi durante la guerra della prima coalizione tra il 1792 e il 1795. Esisté con tale denominazione fino al 1797; tra le armate che si distinsero contro l'Europa dei coalizzati, fu quella del Nord a sopportare gran parte del peso delle battaglie tra il 1792 e il 1793.

Il primo comandante nominato nel momento della creazione dell'Armata del Nord fu Jean-Baptiste Donatien de Vimeur de Rochambeau, ma il sospettoso governo della Prima Repubblica francese lo accusò presto di tradimento e l'ex comandante sfuggì solo fortunosamente all'esecuzione. Tra il 1792 e il 1794 la ghigliottina avrebbe poi atteso altri comandanti che avevano fallito il loro compito, appartenevano semplicemente alla nobiltà o avevano dimostrato insufficiente zelo rivoluzionario. Sotto il comando di Charles François Dumouriez, l'Armata del Nord contribuì a sventare l'invasione prussiana della Francia nella battaglia di Valmy il 20 settembre 1792, e costituì inoltre una gran parte del contingente di truppe che Dumouriez stesso utilizzò nell'invasione del Belgio a danno degli austriaci e che portò alla vittoria nella battaglia di Jemappes il 6 novembre 1792; il 18 marzo 1793 gli austriaci tuttavia sconfissero Dumouriez nella battaglia di Neerwinden e questi, rischiando la ghigliottina, si consegnò al nemico.

Dopo le sconfitte nella battaglia di Raismes l'8 maggio e nella battaglia di Famars il 23 maggio, sotto la guida del generale Charles Édouard Jennings de Kilmaine l'Armata si scontrò con l'esercito della coalizione al Camp de César, nei pressi di Cambrai, il 7 agosto: nonostante il relativo successo e il salvataggio dell'intera Armata dall'annientamento, anche Kilmaine fu accusato di tradimento e sostituito. Sotto il generale Jean Nicolas Houchard l'Armata sconfisse i coalizzati nella battaglia di Hondschoote in settembre, anche se il comandante fu nuovamente sostituito e successivamente giustiziato per non aver sfruttato la vittoria; il suo posto fu preso da Jean-Baptiste Jourdan che, nonostante la vittoria nella battaglia di Wattignies nell'ottobre 1793, fu accusato di non aver adeguatamente protetto la Francia e destituito dal comando.

Il 9 febbraio 1794 il comando dell'Armata del Nord passò nelle mani del generale Jean-Charles Pichegru, ma questi era assente quando, tra il 17 e il 18 maggio 1794, la sua armata colse un'importante vittoria nella battaglia di Tourcoing sotto la guida temporanea di Joseph Souham e Jean Victor Marie Moreau. L'ala destra dell'Armata combatté quindi sotto Jourdan nella vittoriosa battaglia di Fleurus il 26 giugno. Poco dopo la posizione degli alleati nelle Fiandre crollò con la conseguente perdita per l'Austria del Belgio e la caduta della Repubblica delle Sette Province Unite nell'inverno del 1794-1795; durante questo periodo, l'Armata fu impegnata in operazioni di rastrellamento e assedi per il consolidamento della dominazione francese nei Paesi Bassi. Il 25 ottobre 1797 l'Armata del Nord cessò ufficialmente di esistere mentre le sue truppe divennero un esercito di occupazione nella Repubblica Batava appena creata.

Altre unità omonime operarono durante la guerra d'indipendenza spagnola, i cento giorni e la guerra franco-prussiana.

Leggi la voce · Tutte le voci in vetrina

Voci di qualità
Voci di qualità
New-order-blue-monday-pg-83jpg-30fd56bf9f9e181a.jpg

Blue Monday è un singolo del gruppo rock/synth pop britannico New Order, pubblicato originariamente nel 1983 dalla Factory Records e successivamente remixato e ridistribuito nel 1988 e nel 1995 (dalla London Records, rispettivamente come Blue Monday '88 e Blue Monday-95. Composto dai membri della band Gillian Gilbert, Peter Hook, Stephen Morris e Bernard Sumner, è in assoluto uno dei loro brani più celebri, divenuto col tempo un vero e proprio classico della scena club-dance mondiale ed un'opera seminale per la musica elettronica tutta, ispirando pure diversi artisti della scena sia indipendente che mainstream.

Destò una certa curiosità la speciale confezione per la prima edizione in vinile 12", con The Beach (un ri-arrangiamento strumentale della canzone) sul lato B, progettata dai grafici Peter Saville e Brett Wickens in modo tale da ricordare un floppy disk 5¼", con un codice crittografato formato da file di quadratini colorati sul lato destro, che nasconde i titoli dei pezzi, i nomi del gruppo e dell'etichetta discografica.

Apparve in alcune edizioni su CD e musicassetta del secondo album in studio del complesso, Power, Corruption & Lies, uscito nello stesso periodo.

Al suo debutto sul mercato, il pezzo ottenne un ottimo successo commerciale, entrando nelle top ten di molti Paesi in tutto il mondo. Attualmente è il singolo a dodici pollici più venduto di sempre. Soltanto nel Regno Unito, contando anche le ripubblicazioni del 1988 e del 1995, si contano 1,16 milioni di copie acquistate (delle quali 700.000 nel 1983).

È stato acclamato dalla critica e inserito in molte classifiche delle canzoni più belle della storia della musica.

Leggi la voce · Tutte le voci di qualità

Lo sapevi che...
Lo sapevi che...
Mallon-Mary 01.jpg

Mary Mallon, nota anche come Typhoid Mary (Cookstown, 23 settembre 1869 - New York, 11 novembre 1938) è stata una cuoca irlandese naturalizzata statunitense.

Mary Mallon è stata identificata come la prima portatrice sana della febbre tifoide, e attraverso il suo lavoro di cuoca arrivò a contagiare più di 50 persone. Per questo motivo fu soprannominata Typhoid Mary ("Mary tifoide").

Una volta sospettata di essere una portatrice della malattia, vennero inviati vari medici per chiederle campioni di urine e feci, ma lei li respinse, convinta di essere vessata dalla legge. In seguito venne arrestata e messa in quarantena forzata per tre anni, dal 1907 al 1910. Il 19 febbraio 1910 venne liberata sotto la promessa di cambiare lavoro, cosa che fece inizialmente, poi però cambiò nome in Mary Brown e riprese il lavoro di cuoca infettando altre persone, tra i quali Simon Moledda, noto ristoratore dell'epoca, che morì poco dopo il contagio. Il 27 marzo 1915 venne di nuovo messa in quarantena forzata, fino alla sua morte nel 1938.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

Ricorrenze
Ricorrenze
Arturo Toscanini 1908.png
Arturo Toscanini

Nati il 16 gennaio...
Vittorio Alfieri (1749)
Francesco II delle Due Sicilie (1836)
Fulgencio Batista (1901)

... e morti
Roberto d'Angiò (1343)
Amilcare Ponchielli (1886)
Arturo Toscanini (1957)

In questo giorno accadde...
27 a.C. – Il senato romano conferisce a Ottaviano il titolo di augusto.
1547Ivan IV viene incoronato zar di Russia.
1969 – Lo studente cecoslovacco Jan Palach si dà fuoco in piazza San Venceslao a Praga per protestare contro l'invasione sovietica.
1979 – Lo scià Mohammad Reza Pahlavi, a seguito della rivoluzione iraniana, lascia l'Iran e si rifugia in Egitto.

Oggi ricorre: La Chiesa cattolica celebra la memoria dei santi Berardo, Ottone, Pietro, Accursio e Adiuto, Marcello I e Tiziano di Oderzo.


Traduzione della settimana da Meta-Wiki

Questa settimana la voce da tradurre è:

(versione in italiano: Albero di Natale in alluminio)


Citazione del giorno da Wikiquote

Un uomo chiamato a fare lo spazzino dovrebbe spazzare le strade così come Michelangelo dipingeva, o Beethoven componeva, o Leontyne Price cantava al Metropolitan Opera, o Shakespeare scriveva poesie. Egli dovrebbe spazzare le strade così bene al punto che tutti gli ospiti del cielo e della terra si fermerebbero per dire che qui ha vissuto un grande spazzino che faceva bene il suo lavoro.
Martin Luther King


Immagine del giorno da Commons

Münster, Westdeutsche Lotterie -- 2018 -- 0417.jpg

Ultime notizie da Wikinotizie


Rilettura del mese su Wikisource

Maia
Gabriele D'Annunzio,
Milano, Fratelli Treves Editori, 1908.

D'Annunzio - Laudi, I.djvu

Destinazione del mese su Wikivoyage

Mandalay

Mandalay Homebanner3.jpg

Importante centro religioso ed economico della Birmania, Mandalay è caratterizzata dal maestoso Palazzo Reale cinto da mura.


La lezione del mese su Wikiversità

Tutti possono imparare o riapprendere nel modo più indipendente possibile con Wikiversità.
I materiali disponibili coprono più livelli di apprendimento e una vasta varietà di argomenti raggruppati per tematiche. E ciascuno possiede delle conoscenze che può trasmettere a chi legge. Anche tu.

Wikiversity-logo-it.svgInizia subito ad apprendere e a insegnare su Wikiversità...


Leggi in un'altra lingua