Achille Nodari

ingegnere e imprenditore italiano
Achille Nodari

Sindaco di Castel Goffredo
Durata mandato 1923-1927
Predecessore Enrico Gandolfini
Successore Arturo Marigo

Durata mandato 1928-1930

Durata mandato 1934-1938

Achille Nodari (Castel Goffredo, 1878Castel Goffredo, 1946) è stato un ingegnere e imprenditore italiano, pioniere nell'industrializzazione dell'area[1][2][3] che diventerà poi famosa come Distretto delle calze di Castel Goffredo.

BiografiaModifica

Fu un proprietario terriero e nel 1925 impiantò a Castel Goffredo, assieme ai fratelli Delfino ed Oreste Eoli lo storico primo calzificio che si chiamò NO.E.MI., sigla dei cognomi dei fondatori con l'aggiunta delle iniziali di Milano, sede amministrativa dell'azienda,[1] destinato a segnare la storia dell'industria e dell'economia locale.[1][4][5][3][6][2][7][8][9][10][11]

Il Calzificio NO.E.MI fu "la culla della cultura tecnico-imprenditoriale di Castel Goffredo".[12]

Negli anni Cinquanta l'azienda, entrata in difficoltà quando la moda impose calze più economiche senza la riga, cominciò ad affidare all'esterno alcuni prodotti dando vita ad una gemmazione industriale: un laboratorio in ogni casa.[1]

Ricoprì la carica di sindaco di Castel Goffredo per tre mandati: dal 1923 al 1927, dal 1928 al 1930 e dal 1934 al 1938.[13]

Morì a Castel Goffredo all'età di 68 anni.[14][15]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Cristiana Arrighi, Trame di seta. La genesi del distretto industriale di Castel Goffredo, Mantova, 1998. ISBN non esistente
  • Giovanni Telò, Con la lucerna accesa. Vita e assassinio del maestro mantovano Anselmo Cessi (1877-1926), Mantova, 2000. ISBN non esistente.
  • Silvia Polimeno, Il distretto della calza

Voci correlateModifica