Apri il menu principale

L'Adelfi (dal greco per "fratello") fu una società segreta nata a Parigi forse nel 1799 per opera di Luigi Angeloni, di Gilbert du Motier de La Fayette e di altri, a carattere rivoluzionario e giacobineggiante, in concorrenza con la massoneria ufficiale. Non fu estranea a molti complotti anti-bonapartisti e qualche anno dopo si fuse con la setta dei Filadelfi nella setta dell'"Adelfia". Si estese anche in Piemonte e a Milano e nel 1818 fu assorbita dalla setta buonarrotiana dei "Sublimi Maestri Perfetti". Riapparve ancora nei moti del 1820-1821, ma è incerto se come setta autonoma o come grado inferiore del movimento del Buonarroti.

BibliografiaModifica

  • Arturo Bersano, Adelfi, federati e carbonari: contributo alla storia delle società segrete: nota. Torino: Bona, 1910. Estratto dagli Atti della Reale Accademia delle scienze di Torino, vol. XLV, adunanza del 6 marzo 1910
  • Armando Saitta, Filippo Buonarroti: contributo alla storia della sua vita e del suo pensiero. Roma, Istituto storico italiano per l'età moderna e contemporanea, 1972

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia