L'Agger viae (o anche Dorsum) era il lastricato delle strade romane realizzato con grosse pietre poligonali in pietra lavica o calcarea, levigate sulla superficie (i cosiddetti basoli), accostate le une alle altre per pavimentare tutto il selciato stradale. Questo veniva realizzato lievemente bombato, di poco più alto verso il centro, allo scopo di far defluire le acque piovane verso i lati, dove due bordi paralleli simili a piccoli marciapiedi (le crepidines) racchiudevano il basolato e delimitavano la strada.

Basolato della via Appia antica

Esempi visibili ancora oggi sono:

Tecnica a Sampietrini modifica

La tecnica attuale di porre i sampietrini per pavimentare le strade parrebbe derivare dal lastricato delle strade romane.[senza fonte]

Voci correlate modifica