Apri il menu principale
Alabama Blues
ArtistaJ. B. Lenoir
Autore/iJ. B. Lenoir - Don Robey, Elmore Nixon
GenereBlues
canzoni di protesta
Esecuzioni notevoli 
Pubblicazione
Incisione5 maggio 1965
Data1966
Durata3 min. 10 s

Alabama Blues è un blues composto da J. B. Lenoir e inciso per la prima volta il 5 maggio del 1965 dallo stesso Lenoir, Willie Dixon e Freddie Below e pubblicato nell'omonimo album[1] .

Indice

Storia e significatoModifica

Alabama Blues è un canzone di protesta che parla di povertà, disperazione e ingiustizia sociale. Lenoir, che è l'io narrante della canzone, spiega per quale motivo non potrà mai più rimanere in Alabama. La sorella e il fratello sono stati uccisi in quello stato ed il sistema giudiziario ha lasciato gli assassini in libertà. Suo fratello è stato assassinato dalla polizia per aver difeso sua madre. "Alabama Blues" è una canzone degli oppressi, tuttavia lo scopo non è quello di ispirare una rivolta contro l'oppressione. Piuttosto il messaggio del brano è quello di pregare per la pace e la liberazione dalla sofferenza, ma questo non gli garantisce l'incolumità. Egli perciò deve lasciare Alabama, se anche può.[2]

MusicistiModifica

Altre versioniModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica