Apri il menu principale
Alleanza evangelica mondiale
World Evangelical Alliance
AbbreviazioneWEA
Tiporeligiosa
FondazioneLondra, 1846
Scopocooperazione interprotestante
Sede centraleStati Uniti New York
PresidenteFilippine Efraim Tendero
Lingua ufficialeinglese
Sito web

L'Alleanza evangelica mondiale o AEM (in inglese, World Evangelical Alliance o WEA) è un'organizzazione mondiale della chiesa cristiana evangelica fondata nel 1846 a Londra, Inghilterra,[1] e che attualmente ingloba un totale approssimativo di 600 milioni di persone.[1] Riunisce 7 assemblee regionali. [2] 129 alleanze nazionali[1][2] di chiese cristiane evangeliche e più di 100 organizzazioni internazionali,[1] di 129 paesi.[1] Ha sede in New York, Stati Uniti. Il segretario generale attuale è il vescovo Efraim Tendero, delle Filippine.[3]

Indice

StoriaModifica

L'organizzazione ha origine dall'Alleanza evangelica, un'organizzazione britannica fondata nel 1846. [4] Nel 1951 fu fondata da rappresentanti di 21 nazioni la Comunità Evangelica Mondiale; la prima assemblea generale si tenne a Woudschoten (Zeist) nei Paesi Bassi. [5][6] Nel 2001, dopo l'Assemblea Generale tenuta a Kuala Lumpur, la Comunità Evangelica Mondiale si trasformò nell'Alleanza Evangelica Mondiale.[7] Nel 2005, la AEM sperimentò una gestione collegiale sotto la direzione del segretario generale canadese, Geoff Tunnicliffe. Vennero aperte sedi a Vancouver, San Francisco, Washington e Ginevra. Nel 2010 venne stabilita la sede centrale a New York.[8]

MembriModifica

La AEM include 129 alleanze nazionali di chiese e che rappresentano circa 600 milioni di persone. Alcune delle alleanze nazionali hanno come membri chiese che non sono evangeliche tradizionali in senso stretto (anabattisti).[9]

OrganizzazioneModifica

La AEM è guidata da un segretario generale la cui funzione è amministrare e rappresentare l'Alleanza. Altri organi dell'Alleanza sono il consiglio internazionale, composto da 12 membri, compreso il segretario generale. Ogni sei anni viene eletta un'assemblea generale.[10]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Introducción, AEM, consultato il 4 novembre 2017.
  2. ^ a b Membri, AEM, consultato il 4 novembre 2017.
  3. ^ Segretario Generale, AEM, consultato il 1 ottobre 2018.
  4. ^ William A. Dyrness, Veli-Matti Kärkkäinen, Global Dictionary of Theology: A Resource for the Worldwide Church, InterVarsity Press, USA, 2009, p. 950
  5. ^ Roger E. Olson, The Westminster Handbook to Evangelical Theology, Westminster John Knox Press , UK, 2004, p. 100
  6. ^ Brian Stanley, The Global Diffusion of Evangelicalism: The Age of Billy Graham and John Stott, InterVarsity Press, USA, 2013, p. 73
  7. ^ Donald M. Lewis, Richard V. Pierard, Global Evangelicalism: Theology, History & Culture in Regional Perspective, InterVarsity Press, USA, 2014, p.114.
  8. ^ AEM nelle Nazioni Unite. Sito ufficiale della AEM, consultato il 02-10-2018.
  9. ^ Church Networks & Denominations. Sito ufficiale della AEM, consultato il 30-12-2015.
  10. ^ Brian Stiller, Evangelicals Around the World: A Global Handbook for the 21st Century, Ediciones Thomas Nelson, 2015, p. 213.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN149871958 · ISNI (EN0000 0001 0072 8630 · LCCN (ENno2002049116 · GND (DE10034998-5
  Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cristianesimo