Allgemeiner Deutscher Nachrichtendienst

L’Allgemeiner Deutscher Nachrichtendienst, conosciuta anche con l'abbreviazione ADN, è stata una agenzia di stampa tedesca.

Fondata nell'ottobre del 1946, è stata fino alla caduta del muro di Berlino la sola agenzia di stampa della Germania dell'Est. Dotata di corrispondenti in tutto il mondo, era di appartenenza statale, e tutte le sue notizie venivano accuratamente filtrate e all'occorrenza censurate.[1]

Dopo l'unificazione, l'ADN è stata privatizzata, e nel maggio 1992 è stata rilevata da un'altra agenzia di stampa, la Deutschen Depeschendienst.[2]

NoteModifica

  1. ^ John Sandford, "ADN", Encyclopedia of Contemporary German Culture, Routledge, 2013, ISBN 1136816100.
  2. ^ "Allgemeiner Deutscher Nachrichtendienst", Memento, volume 11, maggio 2013.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN156582193 · LCCN (ENn00037148 · GND (DE2003969-4 · J9U (ENHE987007592361605171 · WorldCat Identities (ENlccn-n00037148