Apri il menu principale

Amar Ramasar (Bronx, 9 dicembre 1981) è un ballerino statunitense.

BiografiaModifica

Figlio di un Marine con origini indiane e trinidadiani e di un'infermiera portoricana, Ramasar è nato e cresciuto nel Bronx. Fu accettato alla School of American Ballet nel 1993 e il suo talento fu notato dal coreografo Peter Martins, che gli diede lezioni private. Si unì alla New York City Ballet nel 2000 come apprendista, nel 2001 divenne membro del corps de ballet, nel 2006 solista e nell'ottobre 2009 ballerino principale. È uno dei pochi ballerini asioamericani al mondo e l'unico danzatore di colore del New York City Ballet.[1] Nel 2018 ha debuttato a Broadway nel musical Carousel, in cui recita e canta nel ruolo di Jigger.[2]

Nell'agosto 2018 è stato coinvolto insieme ai colleghi del New York City Ballet Zachary Catarazo e Chase Finlay in uno scandalo sessuale ai danni della ballerina Alexandra Waterbury: i tre danzatori hanno fatto circolare foto di natura intima della Waterbury, realizzate e distribuite senza il consenso dell'artista.[3] Ramasar è stato quindi sospeso dal New York City Ballet e dal cast di Carousel, per poi essere licenziato definitivamente dalla compagnia di danza nel settembre dello stesso anno.[4] Nel gennaio 2019 debuttò al Teatro dell'Opera di Roma nel balletto Carmen con le coreografie di Jiří Bubeníček.[5] Nell'aprile 2019 il licenziamento dal City Ballet è stato dichiarato illecito e dal maggio dello stesso anno Ramasar è tornato a danzare con la compagnia.[6][7] Nel dicembre 2019 torna a Broadway con il musical West Side Story per la regia di Ivo van Hove, recitando nel ruolo di Bernardo.

È stato sposato con Elysia Dawn Fridkin dal 2009 al 2016.[8]

NoteModifica

  1. ^ https://www.dancemagazine.com/amar-ramasar-2307010487.html
  2. ^ https://www.dancemagazine.com/amar-ramasar-carousel-2563247819.html
  3. ^ (EN) Michael Cooper e Robin Pogrebin, City Ballet Fires Two Male Dancers Named in Photo Sharing Scandal, in The New York Times, 15 settembre 2018. URL consultato il 6 aprile 2019.
  4. ^ #MeToo travolge le star maschili del balletto di NY - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 6 aprile 2019.
  5. ^ Redattori, “Carmen”, nuova creazione coreografica di Jiří Bubeníček, in prima assoluta al Teatro dell’Opera di Roma, su Giornale della Danza, 31 gennaio 2019. URL consultato il 6 aprile 2019.
  6. ^ (EN) Michael Cooper, City Ballet Ordered to Reinstate Male Dancers Fired Over Inappropriate Texts, in The New York Times, 19 aprile 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  7. ^ (EN) NYCB's Firing of Zachary Catazaro and Amar Ramasar Determined "Wrongful and Unjust", su Dance Magazine, 19 aprile 2019. URL consultato l'11 giugno 2019.
  8. ^ https://www.nytimes.com/2017/07/24/arts/dance/tiler-peck-city-ballet-balanchine-macaulay.html

Collegamenti esterniModifica