Anocrazia

forma di governo politico

L'anocrazia è una forma di governo che possiede in parte caratteristiche di democrazia e in parte di dittatura,[1][2] oppure come regime che mescola democrazia e caratteristiche autocratiche. Un'altra definizione classifica l'anocrazia come un regime che consente alcuni mezzi di partecipazione democratica del gruppo di opposizione, ma che ha uno sviluppo incompleto di tali mezzi per rimediare alle lamentele.[3][4] Gli studiosi hanno anche distinto le anocrazie dalle autocrazie e dalle democrazie nella loro capacità di gestire autorità, dinamiche politiche e programmi politici.[5] Allo stesso modo, queste tipologie di governo hanno istituzioni democratiche che consentono la quantificazione nominale dell'opposizione.

Queste tipologie di governo sono particolarmente sensibili allo scoppio di conflitti armati e a cambiamenti inattesi o avversi nella leadership.[6]

La definizione operativa di anocrazia è ampiamente utilizzata dagli studiosi Monty G. Marshall e Benjamin R. Cole presso il Center for Systemic Peace e ha ottenuto gran parte della sua diffusione attraverso la polity data series[non chiaro]. Il set di dati mira a misurare la democrazia in diversi stati e mantiene l'anocrazia come uno dei suoi metodi di classificazione per tipo di regime.[7] In un'anocrazia chiusa, i rappresentanti sono scelti da un'élite. In un'anocrazia aperta, anche altri possono competere.[6]

NoteModifica

  1. ^ Jennifer Gandhi e James Vreeland, Political Institutions and Civil War: Unpacking Anocracy, in Journal of Conflict Solutions, vol. 52, nº 3, June 2008, pp. 401–425, DOI:10.1177/0022002708315594.
  2. ^ James Fearon e David Laitan, Ethnicity, Insurgency, and Civil War, in American Political Science Review, vol. 97, February 2003.
  3. ^ Patrick Regan e Sam Bell, Changing Lanes or Stuck in the Middle: Why Are Anocracies More Prone to Civil Wars?, in Political Science Quarterly, vol. 63, nº 4, December 2010, pp. 747–759, DOI:10.1177/1065912909336274.
  4. ^ Michelle Benson e Jackek Kugler, Power Parity, Democracy, and Severity of Internal Violence, in Journal of Conflict Resolution, vol. 42, nº 2, April 1998, pp. 196–209, DOI:10.1177/0022002798042002004.
  5. ^ Monty Marshall e Ted Gurr, Peace and conflict 2003: A global study of armed conflicts, self-determination movements, and democracy., in College Park: Center for International Development and Conflict Management, University of Maryland, 2003.
  6. ^ a b Monty G. Marshall e Benjamin R. Cole, Global Report 2014 - Conflict, Governance, and State Fragility (PDF), in Center for Systemic Peace, July 23, 2014.
  7. ^ Center for Systemic Peace, PolityProject, su systemicpeace.org.
  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica