Anopoli (in greco antico: Ἀνώπολις) era una polis dell'antica Grecia ubicata sulla costa meridionale dell'isola di Creta, a nord di Lutro, e appartenente all'odierno municipio di Sfakia.

Anopoli
Anopolis.JPG
Panorama di Anopoli
Nome originale Ἀνώπολις
Territorio e popolazione
Lingua greco antico
Localizzazione
Stato attuale Grecia Grecia
Coordinate 35°13′03″N 24°05′06.72″E / 35.2175°N 24.0852°E35.2175; 24.0852
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Anopoli
Anopoli

StoriaModifica

Stefano di Bisanzio segnala che Anopoli era un altro nome della città chiamata Araden, pertanto entrambi i toponimi potrebbero identificare la stessa città, o potrebbe anche essere dovuto al fatto di una certa confusione generata dalla vicinanza delle due città. Entrambe, Araden e Anopoli, sono elencate dal teorodoco di Delfi. Anopoli è anche documentata in un decreto di prossenia di Lappa del II secolo a.C.[1]

Anopoli viene menzionata nella lista delle città cretesi che firmarono un'alleanza con Eumene II di Pergamo nel 183 a.C.[2]

Non va confusa con la città chiamata Anopoli sita nella parte nord di Creta.

NoteModifica

  1. ^ Mogens Herman Hansen & Thomas Heine Nielsen, Creta, in An inventory of archaic and classical poleis, New York, Oxford University Press, 2004, p. 1150, ISBN 0-19-814099-1.
  2. ^ IC IV,179. Epigrafe

Altri progettiModifica

  Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Grecia