Apri il menu principale

Antonio Valeriano

studioso e politico Nahua del Messico coloniale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il nipote di questo personaggio, vedi Antonio Valeriano (il Giovane).
Antonio Valeriano raffigurato nel codice Aubin

Antonio Valeriano (Azcapotzalco, 1531 circa – 1605) fu uno studioso e politico Nahua del Messico coloniale.

Aiuto' fra' Bernardino de Sahagún nella stesura del Codice fiorentino, e sostenne il ruolo di giudice-governatore sia del suo paese natale, Azcapotzalco, sia di Tenochtitlán.

Il testo nahuatl noto come Nican Mopohua è stato a lungo attribuito a Valeriano, nonostante sia improbabile che l'abbia scritto lui.[1]

NoteModifica

  1. ^ Karttunen (1995): pp. 117–118

BibliografiaModifica

  • Karttunen, Frances, From Courtyard to the Seat of Government: The Career of Antonio Valeriano, Nahua Colleague of Bernardino de Sahagún, in Amerindia, 19/20, 1995, pp. pp. 113–120.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN47016042 · ISNI (EN0000 0001 0968 8671 · LCCN (ENn88602266 · GND (DE119086069 · BNF (FRcb146223323 (data) · CERL cnp01382086 · WorldCat Identities (ENn88-602266
  Portale Conquista spagnola delle Americhe: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di conquista spagnola delle Americhe