Apri il menu principale
Aperle
Ἀπέρλαι
Apérlai
Aperlae
Utilizzocittà
Localizzazione
StatoTurchia Turchia
ProvinciaAdalia
Mappa di localizzazione

Coordinate: 36°09′31″N 29°47′01″E / 36.158611°N 29.783611°E36.158611; 29.783611

Aperle (in greco antico: Ἀπέρλαι, in latino: Aperlae) era un'antica città costiera nella regione della Licia, situata presso l'odierna Sıcak İskelesi in Turchia.

Poco si sa sulla storia della città. Le più antiche monete della città risalgono al 5 ° secolo a.C. Ci sono riferimenti letterari solo dall'Impero Romano, quando Aperle apparteva alla provincia di Licia e Panfilia e fu associata alle città vicine di Apollonia, Isinda e Simena in una sympoliteia. Nel 141/142 d.C., la città subì danni da un grave terremoto e ricevette sostegno nella ricostruzione da Opramoas di Rodiapoli. Intorno all'anno 240 Aperle coniava nuovamente le sue monete.

Nella tarda antichità, la città divenne la sede di un vescovo; L'attuale vescovato titolare cattolico romano di Aperle deriva dalla diocesi.

Della città sono conservate le mura del periodo imperiale, due antiche chiese bizantine e una necropoli a est del sito.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica