Apri il menu principale

L'Apocalisse della Vergine è un apocrifo del Nuovo Testamento pervenutaci in etiopico classico. Rappresenta sostanzialmente un riadattamento dell'Apocalisse greca di Paolo (eccettuati i cc. 1-12; 45-51, mancanti nella versione etiope) nel quale il nome dell'apostolo è sostituito da quello della vergine Maria. Probabilmente deriva da una versione araba, a sua volta derivante da una greca del IX secolo.

Non va confusa con un'altra Apocalisse della Vergine, anch'essa apocrifa.

Rappresenta sostanzialmente un ampliamento e riadattamento dell'Apocalisse di Pietro, descrivendo un viaggio di Paolo in paradiso e all'inferno guidato dal Signore (Gesù).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica