Apri il menu principale

Aporrhais pespelecani

specie di mollusco

DescrizioneModifica

Ha una conchiglia che va dai 3 ai 5 cm dalla caratteristica forma con 4 espansioni a forma di piede palmato.

Gli esemplari giovani invece presentano un labbro dritto e tagliente.

La sua colorazione varia dal bruno chiaro alle tonalità di giallo.

Distribuzione e habitatModifica

È una specie molto comune nelle acque fredde e temperate del Bacino del Mediterraneo e dell'Atlantico nord-orientale.

Vive nei fondali sabbiosi e fangosi del piano infralitorale.

Nomi comuniModifica

UsiModifica

Nella costa marchigiana i piedi di pellicano sono frutti di mare molto apprezzati, specialmente a Marotta, Fano (dove vengono chiamati garagoj) ed Ancona (dove vengono chiamati crucete o crocette e, in porchetta, sono preparati in casa o in chioschi specializzati, previa spuntatura e sbeccatura delle estremità della conchiglia per far penetrare meglio il condimento. Nel capoluogo marchigiano alla crocetta è stata dedicata la notissima poesia Cume se magna le crucete in porcheta.

NoteModifica

  1. ^ Mipaaf - Decreto Ministeriale n°19105 del 22 settembre 2017 - Denominazioni in lingua italiana delle specie ittiche di interesse commerciale, su www.politicheagricole.it. URL consultato il 21 febbraio 2018.
  2. ^ A Marotta si tiene ogni anno in aprile una sagra dei Garagoj
  3. ^ Nome usato nelle regioni dell'Adriatico settentrionale, comunemente attribuito alla forma di piede palmato e dai cui deriva il nome scientifico Aporrhais pespelecani

BibliografiaModifica

  • (FR) J. Arrecgros, Coquillages marins, Lausanne, Librairie Payot, 1958.
  • S. Peter Dance, Conchiglie, London, Dorling Kindersley, 1992.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi