Apri il menu principale

Arimatea era, secondo il vangelo di Luca, una città della Giudea, conosciuta per essere la città natale di Giuseppe di Arimatea.

IdentificazioneModifica

Nella tradizione bizantina fu identificata con la Ramataim-Zofim citata in 1Sam 1,1 [1] e con la toparchia samaritana di Ramataim, conquistata da Giuda Maccabeo (1 Mac 11,34)[2]. L'ubicazione della città è dibattuta. Secondo diversi studiosi, Arimatea si troverebbe circa 15 km a NE di Lidda, l'odierna Lod in Israele[3]. Sono quindi poco attendibili l'identificazione medievale con la città islamica di Ramla o con Rama di Beniamino, l'odierna Al-Ram. Arimatea è stata identificata anche con Al-Bireh o con l'odierna Rantis, situata a 20 km ad est di Tel Aviv[4]; quest'ultima identificazione è ritenuta la più probabile [5].

NoteModifica

  1. ^ Eusebio di Cesarea, Onomasticon de locis, 32,21
  2. ^ cfr. anche Giuseppe Flavio, Antichità Giudaiche 13,127
  3. ^ Grande Enciclopedia Illustrata della Bibbia,PIEMME, Torino 1997, vol. I, p.130, ad vocem.
  4. ^ Heinrich Fürst, Gregor Geiger, Terra Santa, Edizioni Terra Santa, 2018
  5. ^ Encyclopedia of the Bible-Ramah, Rama
  Portale Israele: accedi alle voci di Wikipedia che parlano d'Israele