Apri il menu principale

L'Arnaldo Forni Editore è stata una casa editrice specializzata in ristampe anastatiche.

StoriaModifica

Iniziò i primi passi nel 1960 quando il suo fondatore, Arnaldo Forni (1918-1983), valente antiquario, ebbe l'intuizione che, per soddisfare le esigenze di tanti che desideravano acquistare libri antichi sempre più costosi e rari o non più presenti sui mercati, era necessario riprodurli identici.

La ristampa anastatica venne in aiuto a questa sua semplice intuizione. Fu così che furono ripubblicate moltissime opere cui gli studiosi potevano accedere a fatica solo consultandoli nelle biblioteche.

Il catalogo raggiunse più di 3000 titoli e l'attività, proseguita dalle due figlie, arrivò alla terza generazione.

Le materie furono le più svariate: dall'Arte all'Araldica, dalla Dialettologia al Folklore, dalla Bio-bibliografia alla Gastronomia, ma quelle fondamentali furono la Storia locale, la Numismatica e la Musica antica.

Questa vasta produzione fu sostenuta da una costante ricerca bibliografica in collaborazione con docenti di livello universitario.

La casa editrice ha chiuso i battenti nel dicembre 2017.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 2226 6051 · LCCN (ENn81142930 · WorldCat Identities (ENn81-142930
  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria