Apri il menu principale

Attrazione (linguistica)

processo grammaticale

L'attrazione è il processo grammaticale per cui un pronome relativo prende - "viene attratto a" - il caso del suo antecedente, invece che avere il caso appropriato alla sua funzione grammaticale.

In italiano, non essendoci declinazione, il fenomeno non esiste se non in teoria: potremmo ad esempio avere la frase

Questo è l'uomo cui ho dato il libro.

dove il pronome relativo è nella forma dativa (al quale), che in caso di attrazione diverrebbe

Questo è l'uomo che ho dato il libro.

In questo caso l'antecedente, "l'uomo", è un predicativo, e quindi il pronome è diventato anch'esso relativo. L'attrazione è comune nella versione greca dei Septuaginta, e si trova anche nel Nuovo Testamento.

Altri progettiModifica

  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica