Baby's in Black (fumetto)

fumetto di Arne Bellstorf

Baby's in Black. La storia di Astrid Kirchherr & Stuart Sutcliffe (Baby's in Black: The Story of Astrid Kirchherr & Stuart Sutcliffe) è un fumetto di Arne Bellstorf, ispirato alla relazione che unì il membro della band dei Beatles Stuart Sutcliffe e la fotografa tedesca Astrid Kirchherr.

Baby's in Black. La storia di Astrid Kirchherr & Stuart Sutcliffe
fumetto
Titolo orig.Baby's in Black. The Story of Astrid Kirchherr & Stuart Sutcliffe
AutoreArne Bellstorf
EditoreReprodukt
1ª edizione2010
Albiunico
Editore it.Black Velvet Editrice
1ª edizione it.ottobre 2011
Albi it.unico
Testi it.Anna Zuliani (traduttrice)
Generebiografia, sentimentale

Pubblicato in Germania nel 2010, è stato tradotto in italiano da Black Velvet Editrice, edito nel 2011, grazie anche ai finanziamenti del Goethe Institut di Roma.[1]

TramaModifica

Astrid Kirchherr è una fotografa alle dipendenze del suo ex-professore, Reinhart Wolf. Da tempo la relazione sentimentale che la lega a Klaus Voormann è in crisi. Una sera, dopo una lite Klaus si mette a vagare per Amburgo, finendo per caso nella Reeperbahn dove, attirato in un locale di infima qualità dalla musica, scopre una rock band capace di ammaliarlo come poche: i Beatles. Deciso a portare ai concerti serali anche la compagna ed i comuni amici, Klaus trascina Astrid ad ascoltare i talentuosi musicisti.

Astrid, fin dalla prima serata, rimane incantata dalla figura di Stuart Sutcliffe e, rotti gli indugi, quando Klaus riesce ad avere un colloquio con la band e ad avvicinarsi ai suoi componenti da amico, Astrid inizia a collaborare con la i Beatles: li fotografa, li ascolta da amica e consigliera...

Finché, pian piano, l'attrazione tra lei e Stuart non li porterà a dichiararsi e a diventare una coppia ufficiale, al punto che il bassista, preso dalla fotografa tedesca, decide di stabilirsi in Germania, terminare gli studi artistici ad Amburgo e progettare un possibile matrimonio da festeggiare in Francia in luna di miele.

Ma i sogni d'amore della coppia vengono presto infranti dalle manifestazioni del male che affligge Stuart, cui viene diagnosticata l'epilessia, che ne mina il corpo e lo spirito finché un giorno, proprio pochi giorni prima del ritorno dei Beatles ad Amburgo, Stuart muore, stroncato dalla malattia.

Aspetto musicaleModifica

Nel fumetto compaiono alcuni brani musicali, tra questi:

LinguaModifica

Nell'edizione originale vi era un'equa mescolanza di tedesco ed inglese, dovuto all'ambientazione e ai personaggi. Nell'edizione italiana, invece, si è preferito presentare un'opera integralmente in italiano, mettendo in risalto però i dialoghi originariamente inglesi ponendoli tra parentesi.

NoteModifica

  1. ^ Nota sulla quarta di copertina.
  Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fumetti