Battere le mani

Un battito è utile per la divisione in sillabe ed è un suono percussivo prodotto colpendo insieme due superfici piatte, come nelle parti del corpo di esseri umani o animali. I primi applaudono con i palmi delle loro mani, spesso rapidamente e ripetutamente per esprimere apprezzamento o approvazione, ma anche in ritmica come una forma di percussione corporale per abbinare i suoni in musica, ballo, canto, giochi di mani e simili.

Esempio di battito di mani

Alcune persone schiaffeggiano il dorso di una mano sul palmo dell'altra per indicare urgenza o entusiasmo. Questo atto può essere considerato rude dagli altri.

In musicaModifica

Nel mondo musicale, alcuni generi che si basano sul ritmo delle mani sono la musica gospel, la musica javanese (per la quale i pattern di applausi sono noti come keplok e sono importanti per il gamelan del luogo), il flamenco e sevillanas (in questi ultimi due viene chiamato "palmas" e spesso è parte integrante delle canzoni). Un campionamento o "clap" sintetizzato è anche massicciamente utilizzato in altre tipologie quali musica elettronica, rap e hip hop. Questo è derivato da e imita la tecnica usata nella musica pop precedente (ad esempio la disco ed il funk degli anni '70), in cui sono state registrate più istanze di battiti di mani reali o ne è stata fatta una singola registrazione di un gruppo di esecutori che applaudono all'unisono. Questo di solito è stato fatto allo scopo di rinforzare il battito rullante sul 2° e 4° battito del pentagramma. Addirittura i moderni R & B, hip hop e rap spesso omettono il rullante, rendendo il battito una caratteristica più ovvia e centrale del ritmo.

Opere musicali che si basano sul battito delle maniModifica

Opere classiche eseguite interamente con battiti di mani

Opere classiche che includono battiti di mani

Nell'acustica e applicazioni medicheModifica

Battere le mani è utile in campo medico per aprire la circolazione sanguigna bloccata, mentre in quello acustico per controllare il tempo di riverbero di una stanza. Questo è determinato misurando il tempo di decadimento del suono.

Nello sport ed in altre attivitàModifica

Durante la UEFA Euro 2016, i tifosi dell'Islanda sono diventati famosi per il loro "applauso a vulcano" (o "Viking clap"), basato sull'alternanza del battito di mani e il suono gutturale "huh", anche se in realtà potrebbe aver avuto origine presso il club scozzese Motherwell.[2] I fan dei Canberra Raiders lo hanno poi sfruttato per il loro canto di vittoria[3][4][5][6], così come i Minnesota Vikings.

Il termine "hand clap" o "hand clap Charlie" (dal brano Clap Hands! Here Comes Charley!) è usato anche nell'aviazione per indicare una collisione dell'aeromobile o un contatto ala-ala.[7]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica