Apri il menu principale

Bellicismo

ideologia sociopolitica favorevole alla guerra come mezzo di risoluzione delle crisi internazionali

Viene definita bellicismo l'ideologia sociopolitica favorevole all'uso della guerra come mezzo di risoluzione delle crisi internazionali. È la dottrina contraria al pacifismo, ovvero il rifiuto della guerra e all'antimilitarismo, ovvero l'opposizione verso ogni istituzione militare.

Talvolta, il bellicismo è associato con caratteri sciovinisti e imperialisti[1], ma questa ideologia non è da confondere col militarismo, la dottrina che pone la capacità militare come fondamento della società e sostiene l'utilizzo dell'esercito per questioni sociali e politiche (ad esempio la militarizzazione).

La locuzione è spesso usata per definire una politica estera aggressiva e/o favorevole all'entrata in guerra per la risoluzione di crisi globali.

NoteModifica

  1. ^ MacGregor Knox, Conquest, Foreign and Domestic, in Fascist Italy and Nazi Germany, The Journal of Modern History, Vol. 56, No. 1 (Mar., 1984), pp. 1-57.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica