Apri il menu principale

Bianco della Val di Nievole Vin Santo

vino DOC toscano
Bianco della Val di Nievole
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)130 q
Resa massima dell'uva35,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
17,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
17,0%
Estratto secco
netto minimo
21,0‰
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
09/01/1976  
Gazzetta Ufficiale del28/05/1976,
n 140
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Bianco della Val di Nievole Vin Santo è un vino DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Pistoia.

Caratteristiche organoletticheModifica

colore
dal paglierino all'ambrato più o meno fulvo.
odore
intenso, etereo, tipico.
sapore
armonico, morbido con retrogusto amarognolo caratteristico.

Cenni storiciModifica

La revisione del disciplinare della DOC Bianco della Valdinievole, ha portato al nuovo disciplinare e alla modifica del nome della DOC divenuta adesso "DOC Valdinievole". Il nuovo Disciplinare è stato infatti ufficializzato tramite Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 30/12/2009, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 30 gennaio 2010.

Le nuove tipologie di vino previste dal disciplinare sono:

  • Valdinievole bianco,
  • Valdinievole bianco superiore,
  • Valdinievole rosso,
  • Valdinievole rosso superiore,
  • Valdinievole sangiovese,
  • Valdinievole vinsanto.

Abbinamenti consigliatiModifica

ProduzioneModifica

Provincia: Pistoia (Comuni della provincia in cui la DOC è presente: Buggiano, Chiesina Uzzanese, Lamporecchio, Larciano, Marliana, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Montecatini Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese e Uzzano, stagione: il prodotto viene immesso in commercio nel mese di dicembre del terzo anno (partendo a contare dalla data della vendemmia), volume in la produzione ammissibile è di 40,25 hl ad ettaro, pertanto la quantità di vino prodotta del territorio è bassa

  Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di alcolici