Blefaroplastica

Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Blefaroplastica
chirurgica Blepharoplasty 04.jpg
Operazione di blefaroplastica
Classificazione e risorse esterne
ICD-908
MeSHD019882

La blefaroplastica è una procedura di chirurgia plastica atta alla ricostruzione o alla correzione delle palpebre[1]. Viene effettuata per rimuovere le borse adipose sopra e sotto agli occhi, attenuare le rughe e rendere lo sguardo meno appesantito e triste. Talvolta può facilitare la vista e affaticare meno l'occhio.

L'intervento limita il processo di invecchiamento nella zona palpebrale ma non in modo definitivo.

L'interventoModifica

Prima dell'esecuzione dell'intervento verranno effettuati dal medico i disegni pre operatori. Essi segneranno il tipo di asportazione da eseguire e le zone di incisione.

L'esportazione dell'eccesso di pelle della palpebra superiore viene eseguita incidendo la piega che si forma quando l'occhio è in posizione aperta. Attraverso questa procedura si rimuovono anche le borse adipose superiori.

L'esportazione delle borse di grasso della palpebra inferiore può essere effettuata incidendo:La congiuntiva così da eliminare solo il tessuto adiposo della borsa sottopalbebrale oppure al di sotto delle ciglia inferiori così da esportare la pelle in eccesso.

Decorso post operatorioModifica

Sulle incisioni vengono posti dei cerotti che lasciano al paziente la possibilità di vedere. Vengono prescritti di norma antidolorifici, collirio e antibiotici in modo da prevenire le infezioni.

I punti di sutura vengono rimossi dai tre ai cinque giorni dopo l'intervento.

NoteModifica

  1. ^ Ricerca | Garzanti Linguistica, su www.garzantilinguistica.it. URL consultato il 7 gennaio 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina