Blowing in from Chicago

album di Clifford Jordan e John Gilmore del 1957
Blowing in from Chicago
ArtistaCliff Jordan, John Gilmore
Tipo albumStudio
Pubblicazioneluglio 1957
Durata38:29 (LP)
46:13 (CD)
Dischi1
Tracce6 (LP)
7 (CD)
GenereJazz
EtichettaBlue Note Records
ProduttoreAlfred Lion
RegistrazioneHackensack al Rudy Van Gelder Studio, 3 marzo 1957
FormatiLP, CD
Cliff Jordan - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1957)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 5/5 stelle[1]

Blowing in from Chicago è un album discografico dei sassofonisti statunitensi Cliff Jordan e John Gilmore, pubblicato nel luglio del 1957.

DescrizioneModifica

Si tratta del disco d'esordio per entrambi i sassofonisti, con l'accompagnamento del pianista Horace Silver e del batterista Art Blakey, al contrabbasso il vetrano Curly Russell.

L'album è stato registrato al Rudy Van Gelder Studio di Hackensack, nel New Jersey, il 3 marzo 1957. È stato pubblicato dall'etichetta discografica Blue Note Records, la prima edizione è stata stampata in formato LP con numero di catalogo BLP 1549. L'edizione in CD, pubblicata sempre dalla Blue Note Records fin dal 1994, contiene come traccia extra il brano Let It Stand.

TracceModifica

LP
  1. Status Quo – 5:34 (John Neely)
  2. Bo-Till – 5:54 (Clifford Jordan)
  3. Blue Lights – 6:35 (Gigi Gryce)
  4. Billie's Bounce – 9:32 (Charlie Parker)
  5. Evil Eye – 5:12 (Clifford Jordan)
  6. Everywhere – 5:42 (Horace Silver)
CD
  1. Status Quo – 5:34 (John Neely)
  2. Bo-Till – 5:54 (Clifford Jordan)
  3. Blue Lights – 6:35 (Gigi Gryce)
  4. Billie's Bounce – 9:32 (Charlie Parker)
  5. Evil Eye – 5:12 (Clifford Jordan)
  6. Everywhere – 5:42 (Horace Silver)
  7. Let It Stand – 7:44 (Clifford Jordan, John Gilmore) – Bonus Track

CreditiModifica

MusicistiModifica

Personale tecnicoModifica

  • Alfred Lion - produttore[2]
  • Rudy Van Gelder - ingegnere delle registrazioni[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Scott Yanow, Blowing in from Chicago, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 4 marzo 2016.  
  2. ^ a b c d e f g (EN) Michael Fitzgerald, Clifford Jordan Leader Entry, su JazzDiscography.com. URL consultato il 4 marzo 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Jazz: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di jazz