Apri il menu principale

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

È un nome ormai in disuso, composto dai termini "branca" (voce del verbo "brancare", che vuol dire "afferrare", "prendere", "acciuffare") e "leone"[3][4], quindi "colui che afferra i leoni".

Va notato che la forma tronca "Branca" è condivisa anche con il nome Pancrazio[2]. È diffuso in varie Regioni d'Italia anche come cognome nobiliare italiano, anche nella forma "Brancaleoni".

OnomasticoModifica

L'onomastico ricorre il 1º novembre, giorno di Ognissanti, poiché nessun santo ha portato il nome Brancaleone, che quindi è adespota.

PersoneModifica

Variante BrancaModifica

Il nome nelle artiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Accademia della Crusca, Dizionario della lingua italiana - Volume VII, Padova, Tipografia della Minerva, 1830, p. 610.
  2. ^ a b Giovanni Mario Crescimbeni, L'istoria della volgar poesia, L. Basegio, 1730, p. 326.
  3. ^ Thomas Keightley, Tales and Popular Fictions: Their Resemblance, and Transmission from Country to Country, Whittaker and Company, 1834, p. 234.
  4. ^ Édélestand Du Méril, Histoire de la poésie scandinave, Brockhaus et Avenarius, 1839, p. 243.

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi