Apri il menu principale

Buoni obbligazionari comunali

I buoni obbligazionari comunali sono titoli emessi dagli enti locali per finanziare progetti nell'ambito del territorio. Hanno durata non inferiore a 5 anni e garantiscono una cedola che è pari al massimo all'interesse dei BOT di ultima emissione, maggiorato di un punto percentuale.

Per queste obbligazioni vale il "convertendo" (in inglese cum warrants), la possibilità di ripagare capitale e cedole con azioni di proprietà dell'emittente, ad esempio azioni di aziende municipalizzate.

Si tratta di uno strumento di autofinanziamento come il ricorso al capitale di debito, o al project financing.

Le obbligazioni di scopo, il cui capitale è vincolato alla realizzazione di determinate opere pubbliche, sono lo strumento finanziario che consente un esercizio dell'autonomia gestionale degli enti locali, senza generare ulteriori oneri per il bilancio dello Stato. Corollario dell'autonomia gestionale è l'obbligo di autofinanziamento, perché questa non sia equivalente a una libertà di spesa.

Collegamenti esterniModifica