Apri il menu principale

Camposanto della Misericordia di Siena

cimitero a Siena
Camposanto della Misericordia
SienaCamposantoDellaMisericordia1.jpg
Tipocivile
Confessione religiosacattolica
Stato attualein uso
Ubicazione
StatoItalia Italia
CittàSiena
Costruzione
Periodo costruzione1866 circa
Data apertura1843
ArchitettoAlessandro Doveri, Giuseppe Partini
Mappa di localizzazione

Coordinate: 43°18′32.58″N 11°19′59.32″E / 43.309051°N 11.333145°E43.309051; 11.333145

Il camposanto della Misericordia di Siena è il cimitero più ampio della città.

Storia e descrizioneModifica

Progettato dall'architetto Alessandro Doveri ed inaugurato nel 1843, nel 1866 i lavori, rimasti incompiuti alla morte del Doveri, furono affidati a Giuseppe Partini, suo allievo, che curò l'ampliamento del camposanto.

I più recenti interventi hanno creato corpi aggiunti che non sempre trovano il giusto equilibrio con le creazioni ottocentesche. La ricchezza di testimonianze figurative, pittoriche e plastiche, fanno del camposanto una sorta di antologia della cultura figurativa senese tra Ottocento e Novecento. Si ricordano: la cappella Franci con affreschi di Pietro Aldi, Cesare Maccari, Amos Cassioli, tutti dipinti nel 1887, e con le decorazioni in ferro battuto della Officina Franci; la cappella Bandini Piccolomini con l'affresco di Alessandro Franchi e le sculture di Tito Sarrocchi. Vi è conservata anche la Pietà di Giovanni Duprè, sul monumento Bichi-Ruspoli.

BibliografiaModifica

  • Toscana. Guida d'Italia (Guida rossa), Touring Club Italiano, Milano 2003, p. 536.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica