Caroline Lucas

politica britannica
Caroline Lucas
Official portrait of Caroline Lucas MP crop 2.jpg
Lucas nel 2019

Leader del Partito Verde di Inghilterra e Wales
Durata mandato 2 settembre 2016 –
4 settembre 2018
Predecessore Natalie Bennett
Successore Jonathan Bartley e
Siân Berry

Speaker del Partito Verde di Inghilterra e Wales
Durata mandato 30 novembre 2007 –
5 settembre 2008
Predecessore Siân Berry
Successore Ruolo abolito

Membro del Parlamento
In carica
Inizio mandato 6 maggio 2010
Predecessore David Lepper

Europarlamentare
Durata mandato 14 giugno 1999 –
6 maggio 2010
Predecessore Costituzione stabilita
Successore Keith Taylor

Dati generali
Partito politico
  • Partito Verde di Inghilterra e Wales (1990–oggi)
  • Partito Verde UK (1986–1990)
Università

Caroline Lucas (Malvern, 9 dicembre 1960) è una politica britannica, ex leader del Partito Verde di Inghilterra e Galles.

Il 6 maggio 2010 è stata eletta alla Camera dei Comuni nel collegio di Brighton Pavilion[1][2]. Con la sua elezione, i verdi entrano per la prima volta al Parlamento del Regno Unito. Dal 1999 è deputata al Parlamento europeo.

Laureata (first-class BA (Hons)) in Letteratura Inglese all'Università di Exeter, nel 1989 ha conseguito, sempre ad Exeter, il dottorato (PhD)[3] con una tesi dal titolo Writing for Women: a study of woman as reader in Elizabethan romance.

BiografiaModifica

Lucas nacque a Malvern nel Worcestershire, da genitori conservatori della classe media,[4] Peter Lucas e Valerie Griffin.[5] Suo padre gestiva una piccola azienda di riscaldamento centralizzato e vendeva pannelli solari.[6][7] Sua madre rimase a casa per allevare i figli, tre in tutto.[8]

Lucas è stata educata al Malvern Girls' College (diventato Malvern St James nel 2006), un collegio indipendente a Great Malvern. Si è poi recata all'Università di Exeter, dove si è laureata in letteratura inglese nel 1983.[4][9] Mentre era all'università, Lucas ha fatto molti viaggi al Greenham Common Women's Peace Camp e al campo di pace di Molesworth quando è stato coinvolto nella Campagna per il disarmo nucleare (CND). Lucas era una attivista del CND ed è stata coinvolta nella campagna snowball contro le basi militari degli Stati Uniti nel Regno Unito che ha comportato il taglio di recinzioni con il rischio di essere arrestata.[10]

Lucas ha vinto una borsa di studio per frequentare l'Università del Kansas tra il 1983 e il 1984, ottenendo un diploma di giornalismo, prima di studiare per un dottorato di ricerca in inglese presso l'Università di Exeter, ottenuto nel 1990,[11] con una tesi intitolata "Writing for Women: a study of woman as reader in Elizabethan romance". Durante il suo dottorato, Lucas ha lavorato come addetto stampa per Oxfam dal 1989.[7] Più tardi, ha lavorato per l'ente di beneficenza in altri ruoli, diventando attiva nel Partito Verde, e ha lasciato Oxfam nel 1999.[7]

Vita privataModifica

Nel 1991, Lucas si è sposata con Richard Savage. La coppia ha due figli, uno dei quali è accademico all'Università della California a Santa Barbara.[12] È vegetariana.

NoteModifica

  1. ^ (EN) John Harris, Could Brighton Pavilion elect Britain's first Green MP?, in The Guardian, Londra, 8 febbraio 2010. URL consultato il 28 aprile 2010.
  2. ^ (EN) Greens Pick MEP Lucas to Run for MP, in Brighton Argus, 18 luglio 2007.
  3. ^ Profilo di Caroline Lucas sul sito del Parlamento Europeo, su europarl.europa.eu.
  4. ^ a b (EN) Caroline Lucas: the Green in beige who could be Nick Clegg's nemesis, in The Daily Telegraph, Londra, 3 settembre 2010. URL consultato il 2 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2011).
  5. ^ (EN) Index entry, in FreeBMD. URL consultato il 25 luglio 2020.
  6. ^ (EN) Huw Spanner, Green Shift, su Thirdwaymagazine.co.uk, 4 febbraio 2005. URL consultato il 7 maggio 2010 (archiviato dall'url originale il 24 gennaio 2010).
  7. ^ a b c (EN) Simon Hattenstone, Caroline Lucas: 'I'm not in politics to play about', in The Guardian, 28 febbraio 2015. URL consultato l'8 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2016).
  8. ^ (EN) Green Shift, su highprofiles.info. URL consultato l'11 aprile 2019 (archiviato dall'url originale l'11 aprile 2019).
  9. ^ (EN) Nick Assinder, Interview: Caroline Lucas, in BBC News, 1º aprile 2005 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2009).
  10. ^ (EN) Sarah Lewis, Profile on Caroline Lucas, in The Argus, Brighton, 30 luglio 2007. URL consultato l'8 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2015).
  11. ^ (EN) Ask...Green Party Member of Parliament Caroline Lucas, in University of Exeter, 14 maggio 2013. URL consultato l'8 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2015).
  12. ^ (EN) Theodore LeQuesne | Department of Global Studies - UC Santa Barbara, su www.global.ucsb.edu. URL consultato il 14 luglio 2017 (archiviato il 28 agosto 2017).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN164286269 · ISNI (EN0000 0001 1499 9597 · LCCN (ENnb90474643 · GND (DE173725031 · WorldCat Identities (ENlccn-nb90474643