Apri il menu principale
Castle Communications PLC
StatoRegno Unito Regno Unito
Fondazione1983
Fondata daTerry Shand, Cliff Dane, Jon Beecher
Chiusura2007
Sede principaleChessington & Hook United F.C.
GruppoSanctuary Records
SettoreMusicale
ProdottiRistampe

La Castle Communications è stata un'etichetta discografica indipendente con base a Chessington[1], un'area di Kingston upon Thames (borgo di Londra) in Inghilterra.

Indice

StoriaModifica

Venne fondata nel 1983 da Terry Shand, che ne diventò il presidente, insieme a Cliff Dane e Jon Beecher. L'etichetta si specializzò nelle ristampe di dischi di diversi generi musicali[2], attraverso la Castle Music; inoltre si occupò della diffusione di opere audiovisive, pubblicate come Castle Vision. Negli anni creò diversi marchi tra cui la Castle Classics e la Raw Power, inoltre acquistò la Bronze Records nel 1986[3], la PRT Records nel 1990[4] e la Sugar Hill Records nel 1995[5].

Nel 2000 la compagnia è stata rilevata dalla Sanctuary Records[6] ed ha cessato di esistere nel 2007 con l'acquisizione della Sanctuary da parte della Universal Music Group.

Tra gli album ristampati tramite le varie etichette della Castle vi sono quelli di molti gruppi musicali heavy metal, tra cui Deep Purple, Black Sabbath, Iron Maiden, Judas Priest, Motörhead, Saxon, Venom, Dio, W.A.S.P., Accept e Helloween.

Marchi appartenuti alla CastleModifica

  • Blatant
  • Castle Classics
  • Castle Masters Collection
  • Dojo Limited
  • Kaz Records Ltd
  • Knight Records Ltd
  • Raw Power
  • Showcase
  • That's Original
  • Touchdown Records
  • Transatlantic Records

NoteModifica

  1. ^ R. Whiteside, Medium Companies of Europe 1992/93 Volume 2 Medium Companies of the United Kingdom, Springer, 1992, ISBN 978-1853337451.
  2. ^ (EN) Record companies, su brain-salad-surgery.de. URL consultato il 30 novembre 2015 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2015).
  3. ^ (EN) Label: Bronze Records - Rate Your Music, su rateyourmusic.com. URL consultato il 30 novembre 2015.
  4. ^ Encyclopedia of Recorded Sound, Frank Hoffmann, 2004, ISBN 978-0415938358.
  5. ^ Billboard del 17 giugno, Prometheus Global Media, 1995.
  6. ^ (EN) Sanctuary buys Castle Music in £46m deal, su thisismoney.co.uk, 29 marzo 2000. URL consultato il 30 novembre 2015.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENnr2003037216
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica