Cavaliere splendente

personaggio dei fumetti

Cavaliere splendente (Shining Knight) è il nome di tre supereroi dell'universo DC Comics.

Storia dei personaggiModifica

Sir JustinModifica

Creato da Creig Flessel in Adventure Comics n. 66 (settembre 1941).

Sir Justin, membro dei Cavalieri della Tavola Rotonda alla Corte di Re Artù, salvo la vita al Mago Merlino, che gli donò un'armatura indistruttibile e un spada magica in grado di tagliare qualsiasi cosa, oltre che un cavallo alato di nome Victory.

Durante una battaglia contro l'orco Blunderbore, quest causò una valanga che seppellì rapidamente Justin e Victory, tuttavia nessuno dei due morì, ma invece furono congelati in un'animazione sospesa. Nel 1941, Justin e Victory furono finalmente scoperti e liberati dall'animazione sospesa da un curatore del museo. Rendendosi conto che ora deve vivere nel mondo moderno, ha deciso di combattere il crimine con le sue abilità di cavaliere e presto ha preso lo pseudonimo civile di Justin Arthur.

Il Cavaliere splendente si unì presto ai Sette Soldati della Vittoria e all'All-Star Squadron, e quando la JSA e lo Squadron furono catturati dal criminale viaggiatore del tempo Per Degaton, che stava progettando di cambiare gli eventi di Pearl Harbor per conquistare il mondo, fu in grado di liberarsi usando la sua spada, che contribuì alla sconfitta di Degaton, anche se quando Degaton tornò al 1947 questi eventi furono dimenticati. Più tardi, Justin tornò in Gran Bretagna dove prestò servizio come guardia del corpo personale per Sir Winston Churchill durante la seconda guerra mondiale. Inoltre, durante la sua carriera da supereroe, incontrò un ragazzo che lo ammirò e giurò di essere il suo aiutante, prendendo il nome di Squire .

Justin ebbe anche una relazione con la seconda Firebrand, che apparentemente fu uccisa dal Re Drago. Nell'ultima battaglia con i sette soldati della vittoria, hanno combattuto una potente creatura energetica chiamata Nebula Man. Quando alla fine lo sconfissero, le energie rilasciate nell'esplosione di Nebula Man avevano causato la dispersione e la perdita nel tempo di ogni membro dei soldati. Justin fu spedito in Asia durante il regno di Gengis Khan, perdendo la memoria e finendo per servire il leader mongolo, ma lui, insieme agli altri membri dei soldati, furono infine salvati dalla Justice League e dalla Justice Society. Dopo questo, Justin rimase senza memoria per un bel po' 'di tempo fino a quando i suoi ricordi sono tornati. Si riunì al resto dei Sette Soldati e si vendicò del Re Drago.

Durante gli eventi di Crisi d'Identità, Justin assiste Captain Marvel, Vixen e Firestorm durante la loro battaglia con il Ladro d'Ombre, il quale ruba la spada di Sir Justin e la usa per pugnalare Firestorm attraverso il petto, provocando la morte del giovane eroe. Ricompare brevemente in Justice League: Cry For Justice, dove viene mostrato come uno degli eroi reclutati da Jay Garrick per aiutare a combattere Prometheus.

Gardner GrayleModifica

Durante il crossover Silver Age (da non confondersi con l'epoca definita Silver Age), Dick Giordano e Geoff Johns crearono dei nuovi Soldati della Vittoria per combattere una Lega dell'Ingiustizia che si era impossessata dei corpi dei membri della Justice League of America.

Gardner Grayle, che sarebbe diventato in seguito Atomic Knight, adottò per questa missione un'armatura sperimentale e il nome di Cavaliere Splendente. Questa versione dei Sette Soldati, composta da Batgirl, Deadman, Metamorpho, Blackhawk, Adam Strange, servì in una sola missione e l'armatura venne distrutta.

Sir YstinModifica

Nel 2005, un nuovo Cavaliere splendente debuttò nella miniserie Sette Soldati della Vittoria scritta da Grant Morrison.

  Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics