Apri il menu principale

Celerino è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2].

Indice

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

Deriva dal nome latino Celerinus[1], basato sul termine celeris ("veloce", "rapido", "celere")[3].

In Italia, comunque, più che rifarsi al debole culto del santo così chiamato, il nome è spesso una creazione risalente agli anni 1950, di natura ideologica e polemica, in riferimento agli scontri tra agitatori e scioperanti e reparti celeri della Polizia di Stato[2].

OnomasticoModifica

L'onomastico si festeggia il 3 febbraio in memoria di san Celerino, diacono e martire a Cartagine[3][4][5]; lo stesso giorno si ricorda anche sua nonna santa Celerina, anch'essa martire in Africa.

PersoneModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Accademia della Crusca, p. 616.
  2. ^ a b c La Stella T., p. 84.
  3. ^ a b c d Albaigès i Olivart, p. 71.
  4. ^ San Celerino di Cartagine, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 26 agosto 2014.
  5. ^ (EN) Saint Celerinus of Carthage, su CatholicSaints.info. URL consultato il 26 agosto 2014.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi