Chaetognatha

I Chetognati (Chetognatha, Leuckart 1854) sono un phylum di invertebrati che comprende poco più di 120 specie viventi marine. In tutti i mari costituiscono un'importante componente del plancton.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Chetognati
MEB back.png
Spadella cephaloptera.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
Phylum Chetognatha
Leuckart 1854
Classi

DescrizioneModifica

Sono animaletti trasparenti a forma di freccia. La lunghezza può variare da 3 mm a 12 cm, ma nella maggior parte delle specie è compresa tra 1 e 2 cm. Il corpo è rivestito di una sottile cuticola che si estende lateralmente formando una pinna caudale e uno o due paia di pinne laterali. Ai lati della bocca vi sono caratteristiche spine raptatorie. Il capo è provvisto di due occhi dorsali.

Anatomia e fisiologiaModifica

Il corpo è suddiviso in capo, tronco e coda e vi è una cavità celomatica per ciascuna di queste tre parti.

Non vi sono apparati circolatorio, respiratorio ed escretore. La muscolatura è complessa e ben sviluppata. Il sistema nervoso comprende un ganglio cerebroide dorsale, gangli vestibolari laterali e un ganglio ventrale.

I chetognati sono ermafroditi.

Distribuzione, habitat ed ecologiaModifica

Sono diffusi in tutti i mari e a tutte le profondità. Tutte le specie sono predatrici. Spesso si spostano a sciami, ma circa il 20% delle specie sono bentoniche.

Filogenesi e sistematicaModifica

Si conoscono resti fossili a partire dall'inizio del Paleozoico, e precisamente al Cambriano inferiore (Protosagitta della Cina). Tradizionalmente erano classificati tra i deuterostomi (e questa è anche la classificazione qui adottata), ma vi sono sempre maggiori prove che si tratti in realtà di un phylum appartenente ai protostomi. La sistematica interna è anche oggetto di dibattito. La divisione in due classi qui adottata non è universalmente accettata. Alcuni studiosi ritengono che i chetognati costituiscano una sola classe, divisa in tre ordini.

I principali generi sono Sagitta e Spadella.

BibliografiaModifica

  • M. La Greca, Zoologia degli invertebrati, seconda edizione, Torino, UTET, 1990, pp. 463–464.
  • Bone, Q. et al., The biology of chaetognaths. Oxford University Press, 1991.
  • Papillon, Daniel et al. (2004). Identification of chaetognaths as protostomes is supported by the analysis of their mitochondrial genome. Molecular Biology & Evolution 21 (11): 2122-2129.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85022303 · GND (DE4174022-1 · J9U (ENHE987007284801005171 · NDL (ENJA00567759
  Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di animali