Charles V. Monin

cartografo e editore francese

Charles V. Monin (... – ...) è stato un cartografo e editore francese.

Nei suoi laboratori di Parigi e Caen, fra il 1830 ed il 1880 sono stati prodotti tre atlanti importanti e diverse opere indipendenti. Monin è stato membro della Société de Géographie di Parigi, ed ha lavorato anche con altri editori di mappe Francesi fra cui Vuillemin e Fremin.

Grande innovatore, fu uno dei primi cartografi in Europa ad avvantaggiarsi del processo di stampa appena scoperto: "l'incisione litografica". Riuscì a produrre un grande quantitativo di stampe, usando piastre in acciaio al posto del rame la cui durata a causa della sua duttilità era relativamente ridotta. Il rame era comunemente utilizzato per la realizzazione di stampe fin dal XVI secolo.

Fra le sue pubblicazioni ci sono: "Il Piccolo Atlante Nazionale dei dipartimenti della Francia e delle sue colonie" del 1835; "L'Atlante universale di Geografia Antica, Medievale e Moderna" del 1938; il "Mappamondo" del 1875.

Atlas Classique de la Geographia ancienne, du moyen age et moderne modifica

Pubblicato nel 1838 a Parigi dalla Librerie Classique de Perisse Freres.

 
Colophon dell' atlante ad uso scolastico, edizione aggiornata nel 1838.
 
1838 - Mappa e tabella astronomica divisa in due sezioni. La sezione di sinistra è una tavola di geografia fisica, nella parte inferiore mostra cinque immagini incise di luoghi geografici e di eventi tra trombe d'aria in mare, una cascata, un vulcano in eruzione, un ghiacciaio e un valle. La parte destra è un grafico astronomico, articolato in vari elementi. Include un diagramma delle stagioni, una mappa delle fasi della luna, una rappresentazione dello Zodiaco, un diagramma eclissi lunare e solare ed una sfera armillare. Tavola 1
 
1838 - Mappa della Diaspora ebraica dopo il diluvio. Copre i territori occupati da parte dei paesi moderni della Turchia, Arabia Saudita, Egitto, Israele e Iraq. I viaggi dei figli di Noè sono indicati da colori: i discendenti di Sem in rosso, i discendenti di Cam in blu, e Japhet (Iafet), in verde. Tavola 23
 
1838 - Mappa dell'Italia Antica. Tavola 32

Note modifica


Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19983814 · ISNI (EN0000 0001 1604 5754 · CERL cnp00482453 · LCCN (ENno2010062300 · GND (DE124758746 · BNF (FRcb15372379d (data) · J9U (ENHE987007351699705171 · WorldCat Identities (ENviaf-19983814
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie