Apri il menu principale

Con circuito di trazione, viene comunemente indicata quella parte di circuito elettrico dei rotabili ferroviari, tranviari o dei veicoli a trazione elettrica, che è dimensionata per la circolazione di correnti elettriche elevate per alimentare i motori di trazione. Comprende tutte le parti e i componenti di regolazione, protezione e controllo di potenza.

Tale categoria di circuito è basilare nella costruzione di rotabili ferroviari quali elettromotrici, locomotive elettriche e diesel-elettriche, Tram nonché veicoli stradali come le automobili elettriche, i filobus, gli autobus ibridi e le macchine operatrici di vario genere.

BibliografiaModifica

  • Pietro Verole, La trazione elettrica nel primo decennio di esercizio delle Ferrovie dello Stato italiano, in Rivista tecnica delle ferrovie italiane, a. 5, 9, nº 2, 1916, pp. 40-41, 49 e 64.
  • Mario Loria, Storia della trazione elettrica ferroviaria in Italia, Firenze, Giunti-Barbèra, 1971, Tomo 1, pp. 127-136 e Atlante delle tavole, tav. IX a, IX b, IX c, IX d, IX e, IX f.
  • Ministero dei trasporti, Ferrovie dello Stato, Nozioni generali su la trazione elettrica e le locomotive elettriche, Firenze, Servizio Materiale e Trazione, 1962.

Voci correlateModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti