Apri il menu principale

Citrus medica var. sarcodactylus

specie di pianta della famiglia Rutaceae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cedro mano di Buddha
Buddhahand.jpg
Citrus medica var. sarcodactylus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Sapindales
Famiglia Rutaceae
Sottofamiglia Aurantioideae
Tribù Citreae
Genere Citrus
Specie C. medica
Varietà

C. medica var. sarcodactylus

Citrus medica var. sarcodactylus è una varietà di Citrus medica, nota con il nome comune di Mano di Buddha.

La tipica forma del frutto si origina nella fase precoce di partizione dei suoi spicchi, laddove ogni spicchio tende a svilupparsi non omogeneamente insieme agli altri, bensì come unità a sé stante. Ne consegue una forma non sferica del frutto, ma frastagliata e divisa in varie escrescenze.

Sulla base di questa sua forma, che richiama lontanamente quella di una mano umana, gli orientali hanno attribuito al frutto il nome con cui esso è comunemente noto.

L'anomalia è stata spesso geneticamente favorita per aumentare la porzione di frutto composta da sola buccia, cioè l'unica parte del frutto industrialmente utilizzabile, tuttavia con esiti deludenti.

CaratteristicheModifica

La mano di Buddha (Buddha's Hand o Fingered cedro) è una varietà di cedro profumato il cui frutto è segmentato in diverse sezioni. Questa particolare varietà di cedro è dovuta ad una malformazione genetica.

Il cedro cresce su un piccolo albero con lunghi rami irregolari coperti di spine. Le sue grandi e verdi foglie oblunghe sono pallide e crescono di circa 10/15 centimetri. I suoi fiori sono di colore bianco violaceo dall'esterno e crescono in grappoli profumati e molto eleganti.

Il frutto ha una buccia spessa e rugosa o bitorzoluta e contiene solo un'eventuale piccola quantità di polpa acida, ed è spesso senza semi. È molto profumato e viene utilizzato prevalentemente dai cinesi e giapponesi per profumare le camere e gli oggetti personali come l'abbigliamento.

La buccia del frutto può essere candita. Nella cucina occidentale, è spesso utilizzato per la sua bellezza come ornamento per diversi piatti. Il midollo interno bianco non è amaro, come solito negli agrumi, ma dolciastro e leggermente zuccherato, così le dita possono essere tagliate longitudinalmente e poi a fette, e utilizzate nelle insalate o sparsi su cibi cotti come il pesce, o anche sul gelato, specialmente su quelli al limone o alla vaniglia.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica