Combattimenti di Saint-Tropez

La battaglia di Saint-Tropez è stata una piccola azione navale degli inglesi contro la flotta spagnola nel porto neutrale francese di Saint-Tropez. Esso rientra nel contesto della guerra anglo-spagnola.

Combattimenti di Saint-Tropez
parte Guerra di successione austriaca
Data14 giugno 1742
LuogoSaint-Tropez, Francia
EsitoVittoria inglese
Schieramenti
Comandanti
Donato DomasRichard Norris
Effettivi
5 galee2 navi di linea di quarta classe
1 sloop
1 nave incendiaria
Perdite
5 galee bruciateMinime
Voci di battaglie presenti su Wikipedia

AntefattiModifica

Gli inglesi cercavano di ingaggiare battaglia con la flotta spagnola nel Mediterraneo. Usando i porti del loro alleato piemontese, come Villafranca, l'ammiraglio Richard Lestock aveva ordini di sorprendere la flotta nemica. Nel 1742, bloccò la costa francese perché una flotta spagnola si era rifugiata nel porto di Tolone.

La battagliaModifica

il 13 giugno 1742 il capitano Norris vide cinque galee spagnole ancorate a Sainte Marguerite Island. Le galee si rifugiarono nel porto francese di Saint-Tropez e il governatore si rifiutò di costringerli a tornare in alto mare. In seguito al rifiuto e ad alcuni colpi sparati dalle navi spagnole Norris diede ordine alla nave incendiaria Duke, al comando di Smith Callis, di attaccare le galere. Entrata nel porto la Duke riuscì a bruciarle tutte[1]. I marinai spagnoli sopravvissuti si unirono quindi alla flotta di Juan José Navarro a Tolone.

La Francia protestò formalmente per la violazione della propria neutralità, ma era che gli spagnoli stessero utilizzando porti francesi come base per le loro operazioni. Da parte britannica, il capitano Callis della nave incendiaria Duke ricevette una medaglia d'oro da Giorgio II; da parte spagnola, Don Donato Domas fu sottoposto a corte marziale ma successivamente assolto per aver adempiuto al suo dovere. Questo affare contribuì ad aumentare la tensione tra Francia e Inghilterra fino a quando la guerra tra i due paesi fu ufficialmente dichiarata nel 1744.

NoteModifica

  1. ^ (EN) John D. Grainger, Dictionary of British naval battles, Boydell Press, 2012, p. 159, ISBN 978-1-84383-704-6, OCLC 742510448. URL consultato il 24 marzo 2021.

BibliografiaModifica

  • (EN) John D. Grainger, Dictionary of British naval battles, Woodbridge, Boydell Press, 2012, ISBN 978-1-84383-704-6.
  • (FR) Guy Le Moing, Les 600 plus grandes batailles navales de l'Histoire, Marines Éditionsª ed., 2011, p. 620, ISBN 9782357430778.
  • (FR) Michel Vergé-Franceschi, Dictionnaire d'Histoire maritime, in Bouquins, éditions Robert Laffontª ed., 2002.

Voci correlateModifica