Apri il menu principale

Concorso internazionale di composizione "2 Agosto"

Il Concorso internazionale di composizione "2 Agosto" è uno dei maggiori concorsi di composizione d'Italia, nato nel 1994 per volere dell'"Associazione tra i famigliari delle vittime della strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980”.[1]

Il concorso è stato creato con lo scopo di mantenere viva la memoria delle vittime, ma allo stesso tempo per superare il concetto di mera commemorazione, trasformando la giornata del 2 Agosto in una risposta creativa ed artistica alla barbarie terrorista.

Il concorso si svolge sotto l'alto patronato del presidente della Repubblica Italiana e promosso dal Comitato di Solidarietà alle Vittime delle Stragi, composto dal Comune di Bologna, dalla Provincia di Bologna, dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di San Benedetto Val di Sambro.

Il concorsoModifica

La musica deve sostituire il frastuono della bomba.” Fabrizio Festa, direttore artistico

Fin dalle prime edizioni il concorso si svolge a titolo gratuito: a nessun partecipante sono richieste tasse di iscrizione o contributi di alcun tipo. Il concorso è aperto ai giovani di tutto il mondo con regole che possono variare da un'edizione all'altra, ma il limite è solitamente posto a 35 anni di età.

Il bando di gara esce solitamente nei primi mesi dell'anno e tutti coloro che vogliono partecipare, sono invitati ad inviare la loro partitura per via telematica entro una scadenza predeterminata.

Il tema e la tipologia delle opere ammesse al concorso varia di anno in anno.

Una giuria appositamente scelta ha poi il compito di decretare i vincitori, che vedranno la loro opera eseguita dal vivo in piazza Maggiore a Bologna la sera del 2 agosto, come evento finale delle commemorazioni della Strage.[2][3]

Il grande concerto finale è ripreso dalle telecamere della RAI, che si occupa della diffusione televisiva e radiofonica.[4][5]

La giuriaModifica

La giuria del concorso varia ogni anno, ma dal 1994 ad oggi, molti sono i nomi celebri che si sono succeduti nel ruolo di presidente.[6]

Alcuni esempi: Riccardo Muti, Ennio Morricone, Michelangelo Zurletti, Riccardo Chailly, Semyon Bychkov, Eliot Fisk, Federico Mondelci, Robert Beaser, Tania Leòn, Michel Portal, Jacob Ter Veldhuis, Jesus Villa Rojo, Aurelio Samorì, Marco Tutino, Klaus Ager, Detlev Glanert, Domenico Nordio, Jesus Rueda, Fabrizio De Rossi Re, Gianvincenzo Cresta.

Il comitato organizzatoreModifica

Il comitato organizzatore del Concorso 2 Agosto è formato da:[7]

Edizioni e vincitori.[8]Modifica

Anno Composizione Giuria 1º Premio 2º Premio 3º Premio
1995 Riccardo Muti

Salvatore Accardo

Alberto Caprioli

Azio Corghi

Fabrizio Festa

Tito Gotti

Gioacchino Lanza Tomasi

Hubert Stuppner

Fabio Nieder "Cinque pezzi per orchestra" Carlo Pedini "Il Cantico dei Cantici" Roberto Rusconi "Nel silenzio... dal profondo"
1996 Ennio Morricone

Luisa Castellani

Renato Rivolta

Claudio Scannavini

Alessandro Solbiati

Walter Tortoreto

Fabrizio Festa

Alberto Colla "Pax" Angelo Inglese "...Etenim si ego pax..." Nicola Ciarmatori "...Efferas Feras..."
1997 Renee Jonker

Giuliano Carmignola

Riccardo Chailly

Fabrizio Festa

Jerzy Maksymiuk

Michelangelo Zurletti

Massimiliano Messieri "Virus" Luca Belcastro "La speranza si torce" Alessandra Corbelli "Piccolo concerto n.1"
1998 Semyon Bychkov

Leonid Klinitchev

Renee Jonker

Danilo Grassi

Carlo Galante

Vincenzo Palermo

Fabrizio Festa

Thomas Ingoldsby "Lamentations and celebrations" Paolo Coggiola "Lo specchio di Nigromontanus" Giovanni Bonato "Worposs Passacaglia"
1999 Eliot Fisk

Tomaso Lama

Giovanni Sollima

Gimpierro Martirani

Matteo D'Amico

Fabrizio Festa

Christos Papgeorgiou "Airocklinos" Dragana Jovanovich "AB RE 1999" Ronald MacNiven "Conflicts and Resolutions"
2000 John Psathas

Federico Mondelci

Carlo Pedini

Fabrizio Festa

Marco Biscarini "Solo per questa notte: 2 agosto" Premio Rossano "Umore" Mirko Guerini "Peace #3"
2001 Robert Beaser

Ada Gentile

Dragana Jovanovich

Ivano Battiston

Fabrizio De Rossi Re

Richard Galliano

Fabrizio Festa

Pino Iodice "The last station" Marco Biscarini "Da lontano... adagio" Shigeru Kan-No "Semi-concerto grosso"
2002 Tania Leon

Salvatore Accardo

Barbara Doll

Kamran Khancheh

Paolo Maragoni

Aurelio Samorì

Fabrizio Festa

Daniele Gasparini "Il violino invisibile" Tomi Raisanen "Nomad" Shaun Christopher Bracey "From tragedy to hope"
2003 MIchel Portal

Francoise Choveaux

Jesus Villa-Rojo

Dmitri Nicolau

Guido Arbonelli

Fabrizio Festa

Andrea Manzoli "Concertante da voci" Anthony Suter "Slipping slowly into the sky" Hiroaki Tokuanga "Clarinettissimo"
2004 Jacob Ter Veldhuis

Nuno Guedes De Campos

Berislav Sipus

Enrico Cocco

Francesco Di Mauro

Fabrizio Festa

Tatsuji Toyozumi "Radiation" Vito Palumbo "Movimento I" ex aequo:

George Dulin "Scene from a Living Dream"

e Eddy Serafini

2005 Jesus Villa-Rojo

Dimitri Nicolau

Gianvincenzo Cresta

Wing-Wah Chan

Ivano Ascari

Takahiro Sakuma Eddy Serafini Mirko Guerini
2006 Aurelio Samorì

Mario Ancillotti

Filippo Bulfamante

Bryan Johanson

Riccardo Piacentini

Fabrizio Festa

Federico Cumar "Papageno made me write this piece" Flauto ed Orchestra "Burlesca concertante" Giancarlo Scarvaglieri "Mozart meets me"
2007 Marco Tutino

Filippo Bulfamante

Nicola Campogrande

Bryan Johanson

Peter Athony Monk

Francesco Pepicelli

Fabrizio Festa

Andrea Nosari "Long lod road" Adriana Isabel Figueroa Manas "Aire de tango" Simone Santini "Il rito dell'inverno"
2008 Claus Ager

Henri-Claude Fantapié

Tomi Räisänen

Per Rundberg

Gianvincenzo Cresta

Massimiliano Messieri

Fabrizio Festa

Javier Farias "Cante la Tierra" Alejandro Marco Gomez Lopera "La danza de la tierra" Daniel Basford "Concertante Suite"
2009 Tania Leòn

Thüring Brähm

Osman Gioia

Detlev Glanert

Gianni Nazzareno Francia

Massimo Priori

Fabrizio Festa

Amirhossein Eslami Mirabadi Parsi “Memorial of Ferdowsi” Michele Corcella “Solennemente e intensamente” Anton Tanonov "Severing winter”
2010 Ennio Morricone

Fabrizio Festa

Thüring Brähm

Luca Cori

Angelo Inglese

Massimo Priori

Andrej Goricar “Ex Anima” Ryosuke Karaki The Bird That Aspires To The Moon Ulziibayar Shatar Variations aTokkata On A Mongolian Folk Song
2011 Detlev Glanert

Fabrizio Festa

Silvia Colasanti

Antonio Tinelli

Davide Masarati

Zaid Jabri

Annelies Van Parys

Adriano Gaglianello Rapsodia concertante Antonio Casagrande Diabolical Machine Davide Fensi Risorgimenta(l) Variatio
2012 Domenico Nordio

Fabrizio Festa

Andrej Goricar

Amir Eslami

Annelies Van Paris

Roberto Molinelli

Gianvincenzo Cresta

Martin Kennedy Depending Upon the Light Zhenzhen Zhang The 2nd of August Edward Top My Skeletonized Portrait
2013 Jesús Rueda

Dragana Jovanovich

Virginia Guastella

Andrej Goričar

Alfredo Rugeles

Ilya Demutsky "The closing statement of the accused" Zaid Jabri "Les Temps des Pierres" Scott M. Ninmer "Silvan Spirits"
2014 Gianvincenzo Cresta Gillian Anderson

Virginia Guastella

Victoria Harmandjieva

Tomi Räisänen

Beniamin Baczewski "Le Spectre Rouge" Kyle Hnedak "Atticus" Matthieu Lechowski "Duel at Schrapnell"
2015 Fabrizio de Rossi Re (Italia) - Presidente
Barbara Rettagliati (Svizzera)
Marco Taralli (Italia)
Victoria Harmandjieva (Svizzera/Bulgaria)
Fabrizio Festa (Italia) - Direttore Artistico
Vahid Jahandari "The Checkered City" Paolo Cognetti "Mare Monstrum, Verso Luce" Alvand Jalali Jafari "The red apple of the sun"
2016 Nicola Sani (Italia) - Presidente

Francesco Nappa (Italia) Günay Mirzayeva (Azerbaijan)

Girolamo Deraco (Italia) Fabrizio Festa (Italia) - Artistic Director

Alessio Manega "Sincretesi Prima" Giuseppe Ricotta "Quattro Fauni in Fuga dal Tempo Matthieu Lechowski"Le Grillage"
2017 Marco Betta (Italia) - Presidente

Alessandro Castelli (Italia) Andrea Portera (Italia) Enzo Filippetti (Italia) Ivano Battiston (Italia) Fabrizio Festa (Italia) - Artistic Director

Mohammad Amin Sharifi “TrombionOphone or Riders in the Field of Hope" Paolo Cognetti “C(y|ir)cles. In cerca della a-dualità” Lorenzo Fiorentini “J-Rhapsody"
2018 Barbara Rettagliati (Italia) - Presidente

Angelo Valori (Italia)

Mario Rosini (Italia)

Michele Corcella (Italia)

Fabrizio Festa (Italia)

Mozhgan Chahian "Elegy for the Peace" Ilia Skibinsky "The Road" Alessandro Papaianni "Fantasia Sinfonica n.4"

Le opere commissionateModifica

Alcune delle opere commissionate direttamente dagli organizzatori ed eseguite fuori concorso durante il concerto in piazza Maggiore

  • Marco Betta - Orizzonte - Aria per violin e orchestra - Solista: Cristiano Rossi
  • Sergio Rendine - Exultate - per voci popolari e orchestra - Solisti: Fausta Vetere and Antonio Romano
  • Luis de Pablo - Vendaval - per symphonic orchestra
  • Carlo Boccadoro - Why? - per violin, piano e orchestra - Solisti: Cristiano Rossi Danilo Perez
  • Danilo Perez - Panamerican suite - per vibraphone, piano e orchestra - Solisti: Gary Burton, Danilo Perez
  • Carlo Pedini - Le strade di Torquato - per percussions -
  • Ennio Morricone - Non devi dimenticare - per reciting voice, soprano e orchestra
  • Giovanni Sollima - Guitar Chemistry - per chitarra elettrica e orchestra
  • Larry Coryell - Sentenza del Cuore - per two electric guitars and orchestra - Solisti: Larry Coryell, Al Di Meola
  • Leni Stern - I see your face - per voice, choir and orchestra - lyrics by Leni Stern - Solista: Leni Stern
  • Michael Brecker - African Skies - (orchestration: Gil Goldstein) - per tenor saxophone, choir and orchestra - Solista: Michael Brecker
  • John Psathas - Omnifenix - per tenor saxophone and orchestra - Solista: Michael Brecker
  • Fabrizio De Rossi Re - Slow Dance - per accordion and orchestra - Solista: Ivano Battiston
  • Tania Leòn - Horizons - per symphonic orchestra
  • Françoise Choveaux - Fantasie op. 122 - per clarinet and orchestra - Solista: Guido Arbonelli
  • Michel Portal - Histoire de vent - (orchestrations: Marco Biscarini and Daniele Furlati) - per clarinet and orchestra - Solista: Michel Portal
  • Uri Caine - In memoriam - per piano solo - Solista: Uri Caine
  • Paolo Fresu - Venticinque anni dopo - (orchestrations: Fabrizio Festa) - per trumpet and orchestra: Solisti: Paolo Fresu, Cristina Zavalloni
  • Fabrizio Festa - Clandestino - per voice, trumpet and orchestra - Solisti: Cristina Zavalloni, Paolo Fresu
  • Nicola Campogrande - Absolut - new version per cello, electric bass and orchestra - Solisti: Robert Cohen, Angelo Liziero
  • Lorenzo Ferrero - 2 Agosto. Prima variazione - Varizioni su un tema di Banchieri per organo e orchestra. Solista: Roberto Marini
  • Gianvincenzo Cresta - A Miriam. Con la punta delle dita.. - Varizioni su un tema di Banchieri per organo e orchestra. Solista: Roberto Marini
  • Alberto Colla - Ricordo - Varizioni su un tema di Banchieri per organo e orchestra. Solista: Roberto Marini
  • Bryan Johanson - Fresco - Varizioni su un tema di Banchieri per organo e orchestra. Solista: Roberto Marini
  • Tatsuji Toyozumi - Voices - Little Things
  • Tomi Räisänen - Voices - Fortuna Favoris
  • Pedro Ravares - Voices - Baião
  • Simone Santini - Voices - La forza debole
  • Michele Corcella - Raggi di un sogno nascente - per quattro ocarine, clarinetto, mandolino, fisarmonica ed ensemble (sintetizzatori, chitarra elettrica, basso elettrico, batteria)
  • Roberto Molinelli -“Zorn Hoffnung Gesang” - per violino e orchestra Solista: Domenico Nordio
  • Giovanni Di Giandomenico/Valentina Casesa/Roberto Prezioso/Giuseppe Ricotta/Giulia Tagliavia “Dedica - omaggio a Giuseppe Verdi” - per soprano, mezzosoprano, voce, baritono
  • Claudio Lolli – Piazza Bella Piazza Arrangiamento e orchestrazione di Michele Corcella
  • Cinzia Venturoli, Valerio Corzani e Fabrizio Festa - Resistenza
  • Francesco Maggio - Di Morsi e Rimorsi
  • Federico Torri, Benedetta Zamboni, Jacopo Aliboni “Tre per Tre”

Opere d'arte ed immagineModifica

In occasione della XX Edizione, il Concorso ha subito un restyling dell'immagine che ha portato alla creazione di un nuovo logo istituzionale e di un nuovo sito web attraverso il quale gli utenti di tutto il mondo possono partecipare alla gara per via telematica.[9]

Da ormai molti anni, ad ogni edizione del Concorso viene associata un'opera d'arte realizzata ad hoc da artisti contemporanei. L'opera diviene il simbolo dell'edizione e trova posto anche sulla copertina del libretto di sala del grande concerto finale che si tiene ogni anno in Piazza Maggiore la sera del 2 Agosto.

Riferimenti esterniModifica

NoteModifica

  1. ^ Associazione Tra I Familiari Delle Vittime Della Strage Alla Stazione Di Bologna Del 2 Agosto 1980, su stragi.it.
  2. ^ Bologna Welcome, su bolognawelcome.com.
  3. ^ Flash Giovani, su flashgiovani.it (archiviato dall'url originale il 29 marzo 2015).
  4. ^ RAI5 - Edizione 2014, su rai.it.
  5. ^ rai.tv.
  6. ^ Concorso 2 Agosto - About Us, su concorso2agosto.it.
  7. ^ Concorso 2 Agosto - Comitato, su concorso2agosto.it (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2015).
  8. ^ Concorso 2 Agosto - Past Editions, su concorso2agosto.it.
  9. ^ XX Edizione - Restyling, su maurizioguermandi.com.