Apri il menu principale
Courage C65
Courage C65 Judd - Jan-Dirk Lueders-Jens Petersen-Christopher Brück.jpg
Una Courage C65
Descrizione generale
Costruttore Francia  Courage
Categoria Le Mans Endurance Series
Classe LMP2
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Tubolare tubolare in fibra di carbonio
Trasmissione Hewland Courage sequenziale a sei marce
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4650 mm
Larghezza 1970 mm
Peso 762 kg
Risultati sportivi
Debutto 24 Ore di Le Mans 2004

La Courage C65 è una vettura da competizione realizzata dalla Courage Compétition nel 2004.

SviluppoModifica

La vettura venne realizzata conformandosi ai nuovi regolamenti FIA per la classe LMP2.

TecnicaModifica

Il telaio della vettura era monoscocca in fibra di carbonio, mentre l'impianto frenante era composto da quattro freni a disco ventilati. Le sospensioni, in tutte le sezioni, erano formate da doppi bracci trasversali, molle elicoidali e ammortizzatori. Sul veicolo potevano essere installati diversi propulsori, tra cui il Judd XV675 V8 da 540 cv di potenza. Tutti i motori erano dotati di un cambio Hewland Courage sequenziale a sei marce.

Attività sportivaModifica

Cinque C65 vennero schierate per a prima volta alla 24 Ore di Le Mans del 2004 (di queste due erano vettura di riserva). Dopo la partenza, due furono costrette al ritiro a causa di guasti meccanici, mentre una ebbe un incidente. Successivamente, ottennero tre vittorie di classe su quattro gare nel Le Mans Endurance Series.[1]

NoteModifica

  1. ^ Courage C65 Judd, su ultimatecarpage.com. URL consultato il 23 aprile 2014.

Altri progettiModifica

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport