Cratere Bell

cratere lunare
Cratere Bell
Tipo Crater
Satellite naturale Luna
Bell sattelite craters map.jpg
Dati topografici
Coordinate 21°58′48″N 96°31′48″W / 21.98°N 96.53°W21.98; -96.53Coordinate: 21°58′48″N 96°31′48″W / 21.98°N 96.53°W21.98; -96.53
Maglia LQ-09 (in scala 1:2.500.000)

LAC-54 (in scala 1:1.000.000)

Diametro 86,3 km
Localizzazione
Cratere Bell
Mappa topografica della Luna. Proiezione equirettangolare. Area rappresentata: 90°N-90°S; 180°W-180°E.

Bell è un cratere lunare di 86,33 km situato nella parte nord-orientale della faccia nascosta della Luna.

Il cratere è dedicato all'inventore statunitense Alexander Graham Bell.

Crateri correlatiModifica

Alcuni crateri minori situati in prossimità di Bell sono convenzionalmente identificati, sulle mappe lunari, attraverso una lettera associata al nome.

Bell Coordinate Diametro (in km)
E[1] 22°03′36″N 95°56′24″W / 22.06°N 95.94°W22.06; -95.94 (Bell E) 15,91
J[2] 19°52′48″N 94°07′12″W / 19.88°N 94.12°W19.88; -94.12 (Bell J) 19,73
K[3] 18°20′24″N 95°10′12″W / 18.34°N 95.17°W18.34; -95.17 (Bell K) 18,95
L[4] 19°42′36″N 95°56′24″W / 19.71°N 95.94°W19.71; -95.94 (Bell L) 22,09
N[5] 19°25′48″N 96°58′12″W / 19.43°N 96.97°W19.43; -96.97 (Bell N) 17,71
Q[6] 20°44′24″N 97°15′36″W / 20.74°N 97.26°W20.74; -97.26 (Bell Q) 22,85
T[7] 21°54′36″N 99°02′24″W / 21.91°N 99.04°W21.91; -99.04 (Bell T) 52,2
Y[8] 25°24′36″N 96°50′24″W / 25.41°N 96.84°W25.41; -96.84 (Bell Y) 23

NoteModifica

  1. ^ (EN) Bell E, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 13 giugno 2020.
  2. ^ (EN) Bell J, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 13 giugno 2020.
  3. ^ (EN) Bell K, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 13 giugno 2020.
  4. ^ (EN) Bell L, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 13 giugno 2020.
  5. ^ (EN) Bell N, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 13 giugno 2020.
  6. ^ (EN) Bell Q, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 13 giugno 2020.
  7. ^ (EN) Bell T, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 13 giugno 2020.
  8. ^ (EN) Bell Y, su Gazetteer of Planetary Nomenclature. URL consultato il 13 giugno 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare