Crise

personaggio della mitologia greca, sacerdote di Apollo e padre di Criseide
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Crise (disambigua).

Crise (in greco antico: Χρύσης, Chrýsēs) è un personaggio della mitologia greca, sacerdote di Apollo.

Crise
Ambassade Chryses Neapolis.JPG
Crise prega Agamennone di rendergli sua figlia
Nome orig.Χρύσης
SessoMaschile
ProfessioneSacerdote di Apollo

GenealogiaModifica

Secondo Eustazio di Tessalonica, il padre di Crise fu Ardi (Ardys). Crise è il padre di Criseide, (presumibilmente sono originari della città di Crisa[1]) ed è fratello di Brise, a sua volta padre di Briseide.

MitologiaModifica

Sacerdote troiano del dio Apollo, all'inizio del libro dell'Iliade giunge presso le navi degli Achei che hanno rapito sua figlia Criseide per chiederne la restituzione «con molto prezzo»[2].

Rivoltosi agli Atridi Agamennone e Menelao, riceve dal primo un adirato rifiuto alla sua richiesta di riscatto[3]; di conseguenza, allontanatosi, invoca la vendetta di Apollo, il quale, infuriato per il sacrilegio, con una pestilenza fa strage di guerrieri achei dopo aver ucciso una grande quantità di «giumenti e presti veltri».[4].

NoteModifica

  1. ^ Omero, libro I, vv. 430 e segg.
  2. ^ Omero, libro I, vv. 15-17, traduzione di Vincenzo Monti.
  3. ^ Omero, libro I, versi 30-40.
  4. ^ Omero, libro I, 54-67.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca