Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Crow (disambigua).

Gli Absaroke o Apsaroke (da Apsáalooke il loro nome in sioux), meglio conosciuti come Crow, sono una tribù di Nativi Americani. Appartenevano al gruppo linguistico dei Sioux ed erano stanziati nelle pianure del Montana e del Dakota del Sud.

La bandiera dei Crow

Il loro nome significa "figli dell'uccello dal Grande Becco"[1], ma i mercanti francesi fraintesero i gesti con cui i nativi indicavano il loro nome come gens des corbeaux ("popolo dei corvi"), da qui l'adozione del termine Crow ("corvo" in inglese).

StoriaModifica

Il popolo degli Apsaroke era originariamente unito a quello dei coltivatori Hidatsa, ma si separò da questi sotto la guida del visionario antenato di nome Inanimato, formando quindi, nel XVII secolo, un proprio popolo.

Dapprima i Crow erano uniti in una grande tribù ed erano contro i Sioux. Poi però, nel XVIII secolo, forse per un litigio riguardante la selvaggina, si divisero in due tribù: i River Crow e i Mountain Crow. I Crow furono i primi ad utilizzare il fucile. Durante la guerra indiana, i Crow si allearono con il Governo degli Stati Uniti fornendo esploratori all'esercito. Oggi i Crow sopravvivono con una popolazione di 5.000 individui in una riserva (Crow Indian Reservation) ad ovest del fiume Tongue nel Montana.

 
Indiani Crow

Economia e ReligioneModifica

Dapprima i Crow coltivavano mais ma, spostandosi e diventando nomadi, divennero abili cacciatori. Cacciavano soprattutto bisonti e facevano molto spesso razzie nei villaggi vicini. Divennero cavalieri molto abili e si rubavano di frequente i cavalli tra le tribù. Praticavano il culto del Sole e del tuono.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Kirk Johnson, A State That Never Was in Wyoming, in New York Times, 24 luglio 2008. URL consultato il 4 giugno 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85034326 · GND (DE4070148-7