Apri il menu principale

Cucina

insieme di pratiche e di tradizioni legate alla cottura e alla preparazione di cibi e bevande
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Cucina (disambigua).

La cucina (dal latino coquere, "cuocere")[1] è un'arte sinestetica,[2] il cui messaggio passa attraverso sapori, profumi, sensazioni tattili (consistenze, temperature), sensazioni visive e, in una certa misura, anche suoni.

Cucinare, Tacuinum sanitatis casanatensis (XIV secolo)

Indice

StoriaModifica

La storia della cucina riguarda l'insieme di pratiche e di tradizioni legate alla produzione di marerie prime, alla loro conservazione ed alla preparazione di cibi e bevande destinate all'alimentazione umana, ad esempio utilizzando il metodo della cottura. Ogni singola regione geografica solitamente si differenzia anche da quelle immediatamente vicine in quanto influenzata dalle materie prime disponibili e dalle tradizioni specifiche, sino ad arrivare a particolari precetti religiosi. Anche l'uso degli accessori per consumare il cibo influisce sulla cucina, come avviene con l'uso delle bacchette, delle posate o con la consuetudine di utlizzare direttamente le mani.

 
Preparazione del cibo mediante un particolare metodo di cottura.

Lo sviluppo delle tecniche di produzione e di conservazione degli alimenti, di immagazzinamento e trasporto, unito all'aumento degli scambi interculturali (favoriti dal turismo e dai flussi migratori), ha portato alla diffusione di cucine etniche accanto alla cucina tradizionale, alla modifica di abitudini secolari portate a conoscere prodotti industriali. A partire dalla fine del XX secolo la riscoperta della tradizione, la moda e la spinta ai consumi in alcuni Paesi ha prodotto una continua ricerca anche di nuove preparazioni e sperimentazioni da parte di numerosi chef. La cucina ha una forte valenza culturale e con l'enologia, ed in generale la gastronomia, è un aspetto che caratterizza lo stile di vita delle varie popolazioni.

L'umanità alle sue originì sperimentò la cottura esponendo la carne e altri alimenti al calore del fuoco scoprendo la cottura come metodo di preparazione dei cibi, e da allora questo cammino non si è mai interrotto.

Cucina italianaModifica

 
Cucina con prodotti della tradizione pugliese

La cucina italiana tradizionale, ancor più di quella di altri paesi mediterranei, è molto ricca e variegata. Tale situazione è dovuta anche ai diversi contributi delle culture e dei popoli che sono arrivati sul terrirorio italiano, greci, etruschi, romani, arabi, normanni, austriaci, spagnoli, francesi e così via. Questi contributi culturali, uniti alla grande viarietà climatica, ambientale e geopolitica del Paese, hanno portato ad una situazione quasi unica al mondo, in tal modo la cucina italiana viene apprezzata (ed imitata) nel mondo per la sua varietà e la sua qualità (legata alle materie prime ed alla loro preparazione). La varietà è resa evidente dal numero delle cucine regionali e dalle loro molteplici specialità.

Diversi tratti distintivi della cucina italiana comprendono molti elementi considerati tipici della dieta mediterranea.

A partire dai primi anni novanta si è risvegliato nel pubblico un notevole interesse per la gastronomia e l'enologia, e numerose associazioni si occupano della riscoperta e della salvaguardia delle tradizioni regionali italiane (ad esempio Slow Food e l'Accademia italiana della cucina).

 
Fusilli: un tipo di pasta molto comune

Le cucine regionali d'ItaliaModifica

Cucina di altre nazioniModifica

 
Cucinare con il sole.

Nord AmericaModifica

CaraibiModifica

Sud AmericaModifica

 
Preparazione della manioca in brasile

EuropaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Cucina europea.

AfricaModifica

Medio OrienteModifica

Cucina asiaticaModifica

 
Piatti della cucina cinese

Altri tipi di cucinaModifica

NoteModifica

  1. ^ Cucina, Vocabolario Treccani online. URL consultato il 12 maggio 2015.
  2. ^ Cucinare.it : Guida utensili da cucina, Il Segreto della Buona Cucina. (Il gusto, si… Ma tanto altro!), 12 aprile 2011.

BibliografiaModifica

  • Fernanda Gosetti, Nuova cucina a microonde: il ricettario a schede per un nuovo modo di cucinare, 3 volumi, Novara, De Agostini Idea donna, 1991.
  • Pellegrino Artusi, La scienza in cucina e l'arte di mangiare bene – Giunti Editore 1998
  • Pearl S. Buck, Oriental Cookbook, trad. it. La Cucina Orientale Milano, Rizzoli 1975
  • Gualtiero Marchesi, Il grande ricettario. Oltre 2300 ricette della cucina italiana e internazionale – De Agostini 2003
  • Marino Niola, Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina – Il Mulino 2009
  • AAVV, Alimentazione: Enciclopedia della cucina regionale italiana – Boroli Editore 2004
  • Vittorio Castellani aka Chef Kumalé, Il Mondo a Tavola: precetti, riti e tabù – Giulio Einaudi Editore 2007

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4031445-5
  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina